Corriere dello Sport

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Occhio Juve, bomba al Milan: Mihajlovic lascia, Galliani su Di Francesco e Berardi

Occhio Juve, bomba al Milan: Mihajlovic lascia, Galliani su Di Francesco e Berardi
© Bartoletti

Sky Sport 24 ieri sera ha confermato le indiscrezioni del nostro sito: Sinisa divorzia a fine stagione, troppe interferenze di Berlusconi. Squinzi: «Non è detto che Berardi vada alla Juve. Di Francesco? Lo vedrei bene al Milan»

Sullo stesso argomento

di Xavier Jacobelli

martedì 8 marzo 2016 11:44

ROMA - Ieri mattina, il nostro sito aveva rivelato come il Milan e Mihajlovic fossero al capolinea e come Eusebio Di Francesco sia in pole position. Ieri sera, Sky Sport 24 ha confermato che l’allenatore serbo lascerà la squadra rossonera a fine stagione a causa delle ripetute interferenze di Silvio Berlusconi nella gestione tecnica della squadra. C’è di più: mentre le azioni del tecnico del Sassuolo sono schizzate alle stelle ala borsa di Arcore, la novità dell’ultima ora è che al Milan insieme con Di Francesco vorrebbe andare anche Domenico Berardi.

Ecco perché Giorgio Squinzi, patron del Sassuolo, supertifoso milanista, nelle ore della sfida degli emiliani alla squadra del cuore del presidente di Confindustria ha avvertito: «Non è detto che Berardi vada alla Juve». E su Eusebio: «Lo vedrei bene al Milan».

Squinzi è un signore che non parla mai a vanvera e, che, se volesse, potrebbe comprarsi il Milan, altro che Bee Taechaubol e i 480 milioni di euro che dovevano arrivare in agosto e sinora non sono mai arrivati.

C’è una spettatrice molto interessata alle grandi manovre in casa Milan e questa spettatrice si chiama Juve. La società campione d’Italia è titolare di un’opzione su Berardi: prezzo concordato con il Sassuolo, 25 milioni di euro. Ma l’ultima parola, spetta all’attaccante che si trova così bene con Di Francesco da volerlo seguire dovunque vada. Tanto che l’estate scorsa, l'attaccante preferì rimanere ancora per un anno a Sassuolo piuttosto che seguire Zaza a Torino. I giochi sono apertissimi.

 

Articoli correlati

Commenti