Corriere dello Sport

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Calciomercato, Touré rompe con il Manchester City: l'Inter scatta

Calciomercato, Touré rompe con il Manchester City: l'Inter scatta
© PA

L'agente dell'ivoriano apre: «Ora iniziamo i colloqui con altri club»

Sullo stesso argomento

di Andrea Ramazzotti

giovedì 31 marzo 2016 09:18

MILANO - Adesso il corteggiamento può partire, anzi ripartire, in maniera ufficiale. Perché l’agente di Yaya Touré, Dimitri Seluk, è uscito allo scoperto e ha fatto sapere senza troppi giri di parole che il futuro del suo assistito sarà molto probabilmente lontano dal Manchester City. Ha parlato con il Sun e ha lanciato un messaggio al presidente Khaldoon dal quale negli scorsi giorni si aspettava una convocazione per discutere del futuro del centrocampista ivoriano, una chiamata che invece non è arrivata. «Da questo momento - ha spiegato l’agente - inizieremo a parlare con altri club riguardo a un trasferimento di Yaya nella prossima estate. Il City non fa nulla di concreto. Yaya ha dato tutto per il club e non crediamo che questa situazione sia il modo giusto di dimostrare quanto lo apprezzino».

DUBBIO PEP - Il problema di Touré al City non è di natura economica perché ha un altro anno di contratto e guadagna circa 10 milioni di euro netti, bonus compresi. In teoria potrebbe restare fino alla scadenza dell’accordo quando, nel 2017, a 34 anni sceglierebbe a parametro zero la squadra dove chiudere la sua carriera. L’arrivo a Manchester di Guardiola, però, tra qualche mese porterà a una profonda ristrutturazione della rosa. Il tecnico spagnolo inoltre non stravede per Touré e lo ha dimostrato avallando nel 2010 la sua cessione dopo che i due avevano convissuto due anni in Catalogna. Sembra improbabile che inizi un nuovo ciclo sulla panchina dei citizens puntando su di lui.

ICARDI: «CHAMPIONS? CE LA GIOCHIAMO»

RECOBA DICE ADDIO AL CALCIO: STORIA DEL CHINO, TALENTO INDOLENTE

MANCIO C'È - A Parigi danno come probabile un interessamento del Psg, ma la corte più forte è quella di Mancini, un tecnico con il quale l’africano ha da tempo un feeling notevole. Era stato il Mancio a intavolare la trattativa che poi è naufragata nella scorsa primavera. Ed è ancora lui che ha tenuto aperto il canale anche in virtù del rapporto di amicizia tutt’ora esistente.

INTER, SPUNTA HALLER PER L'ATTACCO DEL FUTURO

VIVAIO INTER, MINIERA D'ORO DA 162 MILIONI

Leggi l'articolo completo sul Corriere dello Sport-Stadio in edicola

Articoli correlati

Commenti