Corriere dello Sport

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Calciomercato Lazio senza difesa: comprane quattro

Calciomercato Lazio senza difesa: comprane quattro
© LaPresse

De Vrij out con un rientro da gestire, i centrali non sono adeguati e i terzini non sono affidabili: reparto da rifondare

 

venerdì 22 aprile 2016 12:40

ROMA - Difficile individuare, dopo questa stagione, quale sarebbe la difesa titolare della Lazio. Tanti i cambiamenti in un'annata caratterizzata da una serie infinita di infortuni: Mauricio e Hoedt sono i due centrali più utilizzati da Pioli e da Inzaghi. Dovevano essere le riserve di De Vrij e Gentiletti, ma l'olandese si è operato al ginocchio e l'argentino veniva da un intervento al crociato e la sua stagione si è rivelata un tormento. Limiti e le difficoltà che vanno estese anche alle corsie esterne. A questo punto il vero interrogativo è: quanti difensori servono alla Lazio nella prossima stagione? I dati parlano chiaro. La difesa non è all'altezza di una squadra che intenda ambire almeno all'Europa League.

CALCIOMERCATO
 
IN MEZZO - Al centro della difesa la Lazio punterà su una nuova coppia, cui accostare il prudente rientro di De Vrij: a lui verrà concessa tranquillità per gestire il rientro tra una partita e l’altra. Hoedt e Mauricio non si sono mai fermati per infortunio e solo per scelta tecnica non hanno giocato a tempo pieno. L'olandese può crescere ma è lento. Il brasiliano, manca di affidabilità: l'errore è sempre in agguato. Non sono state due certezze. A gennaio Tare, senza budget, ha tentato a parametro zero con Milan Bisevac: sa gestire il pallone, non è veloce, non ha risolto i problemi del reparto.

CLASSIFICA SERIE A
 
AI LATI - La Lazio sulle fasce si sente coperta, ma c'è qualche dubbio. Patric può crescere, ma ha propensioni offensive e deve imparare a difendere. Per Pioli poteva giocare nel 3-5-2, non nella difesa a quattro. Basta quest’anno ha giocato poco. Anche ai tempi dell’Udinese aveva problemi e ad agosto compirà 32 anni. Konko se sta bene non si discute ma si è fermato di nuovo un mese fa a Praga. Situazione dolente a sinistra: a Braafheid, nonostante non rientrasse nei piani del tecnico, venne rinnovato il contratto dopo il terzo posto. Pioli accettò, salvo escluderlo dalla lista Uefa e non farlo mai giocare Radu non è mai riuscito a superare le 25-26 presenze stagionali. Soffre di frequenti infortuni muscolari.

CALENDARIO SERIE A

Articoli correlati

Commenti