Calciomercato Milan, Brocchi resiste: ma i cinesi vogliono Emery

I presunti nuovi padroni orientali puntano al tecnico del Siviglia per la panchina della prossima stagione. Intanto il pupillo di Berlusconi continua a lavorare
2 min
TagsCalciomercatoMilancinesi

MILANO - Sembrerebbe che i nuovi, eventuali, padroni cinesi del Milan abbiano scelto Unai Emery come allenatore per la prossima stagione dei rossoneri. Il tecnico del Siviglia è ormai uno specialista dell'Europa League, vincendone tre di fila con il club spagnolo. Il problema è che anche quest'anno (il terzo di fila) il Milan non disputerà l'Europa League e forse qualcuno dovrebbe spiegarlo ai nuovi arrivati. Servirebbe un allenatore italiano, che conosca bene il campionato di Serie A e Cristian Brocchi spera nel presidente Berlusconi che punta ancora sul suo pupillo. Vorrebbe riuscire a farlo diventare un allenatore vincente, come fece con Sacchi, Capello e Ancelotti.

TUTTO SUL CALCIOMERCATO

BROCCHI ATTENDE - Nell'attesa Brocchi è già al lavoro insieme al suo staff per programmare la prossima stagione. Il suo intento in questo momento è di riuscire a mettere insieme almeno sei o sette giovani (Donnarumma, Calabria, De Sciglio, Locatelli, Josè Mauri, De Santis...) con dei giocatori esperti e di qualità. Cercando di avere a disposizione uno o due campioni di spessore. Uno dei desideri del tecnico è Zlatan Ibrahimovic che, però potrebbe volare da Mourinho al Manchester United. Un'altra possibilità altrettanto prestigiosa potrebbe essere l'ex Inter Kovacic oggi al Real. E' certo che Berlusconi non baderebbe a spese pur di ottenere almeno il terzo posto.

TUTTE LE NEWS SUL MILAN

Berlusconi: «Ho fatto i complimenti al Milan»
Guarda il video
Berlusconi: «Ho fatto i complimenti al Milan»


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti