Corriere dello Sport

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Milan, blitz a Londra per Fabregas

Milan, blitz a Londra per Fabregas
© REUTERS

Il nuovo ds Mirabelli dal Chelsea. Ci sarebbe già il sì del giocatore

 

martedì 11 ottobre 2016 09:24

MILANO - Giusto il tempo di essere annunciato come futuro componente del nuovo Milan (il comunicato è di mercoledì scorso) e Massimiliano Mirabelli è partito subito in missione. Nella seconda metà della scorsa settimana il ds rossonero in pectore è volato in Inghilterra per quella che sarebbe stata definita come un viaggio di aggiornamento, in sostanza pubbliche relazioni, allo scopo di creare nuovi contatti e rinnovare quelli esistenti nella sua nuova veste. E, giusto a questo proposito, c’è scappata pure una cena londinese con Roberto Mancini, con cui Mirabelli aveva creato un legame molto solido ai tempi dell’Inter: inevitabile una chiacchierata sulle nuove prospettive professionali di entrambi. E chissà che nei discorsi tra i due non sia scappato pure il nome di Cesc Fabregas. Lo spagnolo è rientrato pienamente in orbita rossonera. Lo sarebbe stato comunque, ma il grave infortunio di Montolivo non ha fatto altro che rafforzare la pista. L’ex-Barca è il colpaccio messo nel mirino da Fassone e Mirabelli per gennaio: sarebbe il modo migliore per presentarsi ai nuovi tifosi.

«IL PSG SU BACCA»

POCO CONSIDERATO - Peraltro, è lecito pensare che, nella sua missione Oltremanica, Mirabelli ne abbia approfittato proprio per comunicare al Chelsea i piani del Diavolo. Anche in Inghilterra sono certi dell’assalto rossonero per Fabregas. Alcuni tabloid, però, hanno aggiunto pure il nome di Buatshuayi, attaccante belga prelevato dal Marsiglia la scorsa estate per una quarantina di milioni di euro. Ma se una cosa non manca a Montella, tra Bacca, Lapadula, Luiz Adriano e all’occorrenza Niang, sono proprio i centravanti. Tornando allo spagnolo, la porta del Chelsea, evidentemente, non sarà rimasta chiusa, in ragione della considerazione che sta dimostrando Antonio Conte nei suoi confronti: solo 4 presenze su 7 in Premier, di cui una sola dall’inizio (sconfitta per 3-0 con l’Arsenal), per complessivi 87'. E conta relativamente che sia stato titolare in Coppa di Lega. Insomma, si tratta di un giocatore di cui poter fare tranquillamente a meno. Peraltro, era un fatto già chiaro anche ad agosto, visto che, proprio al foto- finish del mercato, Adriano Galliani era stato vicino a prenderlo. L’ad rossonero aveva ottenuto la disponibilità al prestito da parte del Chelsea, come quella del centrocampista a trasferirsi in rossonero, ma l’ingaggio da oltre 6 milioni di euro aveva fatto arenare l’operazione. A gennaio i termini potranno essere diversi, anche perché Fassone e Mirabelli potranno sedersi al tavolo contando sulle risorse messe a disposizione dai nuovi proprietari del club. Se poi Montella dovesse mantenere la squadra in piena lotta per un posto in Europa anche nei prossimi mesi, allora aumenterebbero le probabilità per un grande investimento a gennaio.

TUTTO SUL MILAN

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport

Articoli correlati

Commenti