Corriere dello Sport

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Calciomercato Roma, dopo Grenier un altro colpo: Kessie a luglio

Calciomercato Roma, dopo Grenier un altro colpo: Kessie a luglio
© Getty Images

Continua il pressing per Defrel e Donsah ma Paredes è in bilico: ha offerte inglesi

Sullo stesso argomento

di Roberto Maida

sabato 28 gennaio 2017 09:22

ROMA - Un altro arrivo, dopo Grenier. Poi Kessie, per luglio, aspettando di definire il bollente futuro di Paredes. Praticamente il mercato della Roma è appena cominciato. E la conferma viene dal fatto che Baldissoni e Massara siano rimasti a Milano per chiudere tutte le trattative: dovrebbero raggiungere la squadra direttamente a Genova, dove domani è in programma Sampdoria-Roma.

CALCIOMERCATO LIVE - TUTTO SULLA ROMA

IL COLPO - Entriamo nel dettaglio. Un vecchio pallino di Sabatini, Franck Kessie, vent’anni appena compiuti, è il principale obiettivo della Roma per il centrocampo. Impensabile che si chiuda subito con l’Atalanta, che ha appena respinto un’offerta da 32 milioni del Chelsea. Ma plausibile per la prossima stagione quando a Trigoria si attendono di riprendere la frequentazione del salotto Champions. Così si spiega una proposta da 22 milioni più il cartellino del giovane difensore centrale Riccardo Marchizza, classe ‘98, gradito all’Atalanta. Ieri le parti si sono incontrate e contano di rivedersi già nelle prossime ore. L’affare è impostato ma non ancora chiuso: la Roma comincerebbe a pagare dal luglio 2018, secondo le modalità ormai consuete per i club che trattano con l’Atalanta. Ma Kessie diventerebbe romanista già dall’estate prossima.

ATTIVITÀ - Nell’immediato invece la Roma lavora per consegnare un altro rinforzo a Spalletti. Un attaccante, allo stato attuale. Il nome individuato è noto, Gregoire Defrel, ma la distanza con il Sassuolo sulla valutazione del giocatore rende difficile un accordo. Difficile, non impossibile, tanto è vero che il procuratore Pocetta anche ieri ha cercato di smussare gli spigoli dei personaggi coinvolti nella trattativa. Se ne discuterà ancora, con il patron Squinzi disposto a valutare solo offerte superiori ai 20 milioni. Troppi, per il momento finanziario della Roma. Però bisogna fare attenzione a possibili sviluppi: Defrel, che a differenza di Grenier non potrebbe giocare in Europa League, piace molto a Spalletti e poi sarebbe tesserato come “italiano”.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio

Articoli correlati

Commenti