Corriere dello Sport

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Bilancio Calciomercato: la Serie A chiude in negativo, Ligue 1 scatenata

Bilancio Calciomercato: la Serie A chiude in negativo, Ligue 1 scatenata
© AP

Si è conclusa la finestra invernale di mercato: Oscar in Cina l'operazione più remunerativa, mentre in Italia Pavoletti è stato l'acquisto più costoso

Sullo stesso argomento

di Gioele Pracucci

mercoledì 1 febbraio 2017 12:31

ROMA - Si è chiusa un'altra finestra di mercato ed è tempo di bilanci per i campionati europei. La Serie A ha infatti chiuso questa sessione invernale col segno meno per la prima volta dal 2014: in Italia sono stati spesi 99.24 milioni di euro, mentre ne sono stati incassati 85.20, per un totale di circa 14 milioni di "rosso". Si tratta di un dato in controtendenza rispetto agli ultimi anni, con la Serie A che nel gennaio 2016 aveva fatto segnare un +32.13 milioni di euro e nel 2015 un +3.

Come sempre a dominare la scena europea per cifre spese e incassate è stata la Premier League, che però quest'anno è tornata a sorpresa a registrare un saldo positivo: +14.35 milioni di euro (257mln spesi e 271mln incassati), un bel balzo in avanti se si considera che nello scorso mercato invernale i club inglesi avevano chiuso in negativo di addirittura 150 milioni. Importanti investimenti sono stati fatti invece in Francia, dove sono stati spesi 151 milioni di euro a fronte di soli 37.9 milioni di incassi dalle cessioni. Bassissimo invece il saldo finale in Spagna, sia in entrata che in uscita, con la Liga che ha fatto registrare appena 27 milioni di entrate e 23 di spese (pesa l'inibizione dal mercato del Real Madrid e l'assenza di "colpi" da parte del Barcellona).

FOTO - IL PAGELLONE DI MERCATO

I COLPI - L'operazione "top" a livello economico può essere ben rappresentatitva del trend di questa sessione, con la prepotente irruzione dei soldi cinesi nel mercato europeo: si tratta infatti del passaggio di Oscar dal Chelsea al Shangai Sipg per 60 milioni di euro. Scorrendo la top 20 degli acquisti più onerosi della sessione troviamo infatti altri 3 giocatori che hanno abbandonato l'Europa per l'Estremo Oriente (Ighalo dal Watford per 23.3 milioni, Witsel dallo Zenit per 20 mln e Pato dal Villarreal per 18mln). Nella Serie A l'acquisto top è stato invece Pavoletti, passato dal Genoa al Napoli per 18 miloni, seguito dalla cessione di Gabbiadini al Southampton (17 milioni bonus esclusi) e dall'acquisto di Caldara da parte della Juventus (15 milioni, col giocatore rimasto in prestito all'Atalanta). Non viene ancora conteggiato in questo calcolo l'acquisto di Gagliardini da parte dell'Inter, che verserà nelle casse dell'Atalanta i 20 milioni dell'obbligo di riscatto solo nell'estate 2018, al termine del prestito biennale.

ECCO TUTTI I COLPI DELLA SERIE A

BOTTI PSG - Il club più attivo sul mercato europeo è risultato senza dubbio il Paris Saint Germain, che con gli acquisti di Julian Draxler (40 milioni dal Wolfsburg) e di Gonçalo Guedes (30 milioni dal Benfica) è sicuramente il club europeo che ha più approfittato di questa finestra per rinforzarsi. In Italia invece la Juventus è la squadra che ha più investito (29 milioni di euro in totale), mentre l'Atalanta è stato il club ad aver imbastito il maggior numero di trattative (20 in entrata e 20 in uscita).

(fonte dati transfermarkt.it)

Articoli correlati

Commenti