Corriere dello Sport

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Calciomercato, Bucchi: «Berardi bandiera del Sassuolo»

Calciomercato, Bucchi: «Berardi bandiera del Sassuolo»
© Getty Images

Il nuovo allenatore prova ad allontanare le voci sull'attaccante: «Spero possa restare»

 

mercoledì 21 giugno 2017 19:07

ROMA - La sua presentazione è coincisa con un altro annuncio importante, il rinnovo per altri due anni del capitano Francesco Magnanelli. Cristian Bucchi, nuovo allenatore del Sassuolo, un biennale l'ha firmato anche lui, alla vigilia di quella che sarà la sua prima vera stagione da primo allenatore in serie A dopo la sfortunata parentesi a Pescara, poi retrocesso in B, durata undici gare con dieci sconfitte. Nato a Roma, 40 anni compiuti da pochi giorni, è stato presentato oggi dalla dirigenza neroverde, il presidente Rossi, l'ad Carnevali e il d.s. Angelozzi. Nonostante la giovane età, Bucchi ha allenato in tutte le categorie, Gubbio, Torres, Maceratese portando nell'ultima stagione il Perugia alla semifinale dei playoff. Il tecnico non ha ovviamente nascosto la sua soddisfazione: «Il Sassuolo mi ha dato una grande possibilità, so di essere arrivato in una società importante. Ma devo anche dire grazie al Perugia che mi ha concesso l'opportunità di venire qua per proseguire il mio percorso di crescita. Arrivare dopo Di Francesco, e dopo quello che ha fatto lui con questa squadra, è stimolante, ma è anche vero che si tratta di una eredità pesante che cercherò di sostenere con il mio entusiasmo».

LINEA VERDE - Il Sassuolo continuerà nella sua politica votata a valorizzare i giovani italiani, ma c'è la concreta possibilità di perdere giocatori importante come Berardi, ma anche Acerbi che ha già dichiarato la volontà di prendere altre strade: «Chi resterà con noi - ha aggiunto Bucchi - dovrà farlo con grandi motivazioni, La voglia di crescere e lo spirito di sacrificio dovranno essere la base del nostro lavoro per cercare di ottenere i risultati con il gioco. Naturalmente spero che Berardi possa restare, il Sassuolo vuole fare di lui una bandiera, non dico nulla di nuovo sostenendo che si tratta di un giocatore importante. Sono contento del rinnovo di Magnanelli, sarà il punto di riferimento del mio gioco».

Articoli correlati

Commenti