Corriere dello Sport

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Calciomercato Inter, due colpi per lo sprint

Calciomercato Inter, due colpi per lo sprint
© PA

La sconfitta di sabato e la discesa dal primo al terzo posto non cambiano i piani. Impossibile lanciarsi in spese “folli”. Caccia ai prestiti: in difesa piace Bastoni (Atalanta). Mkhitaryan favorito su Ramires per il centrocampo

Sullo stesso argomento

di Andrea Ramazzotti

lunedì 18 dicembre 2017 09:27

MILANO - Alessandro Bastoni per la difesa, Henrikh Mkhitaryan o Ramires per il centrocampo. Il tutto a meno di occasioni dell’ultimo momento, da far arrivare in prestito, al massimo con diritto di riscatto condizionato. La sconfitta interna con l’Udinese non ha cambiato i programmi di mercato dell’Inter per due motivi: 1) i dirigenti si rendono conto che un ko alla 17ª giornata dopo 40 punti conquistati in 16 turni non è la fine del mondo; 2) il club non è in grado di lanciarsi in spese “folli” perché c’è un settlement agreement con l’Uefa da rispettare. La linea dell’autofinanziamento, dunque, non ammette deroghe. A Spalletti lo ha spiegato direttamente Steven Zhang, venerdì sera in ritiro all’hotel Melia, e ora resta da vedere se la proprietà, come richiesto già due volte in conferenza stampa dal tecnico, annuncerà al mondo la linea “autarchica” (difficile che lo faccia...). Di certo Ausilio e Sabatini sanno da tempo che i loro margini di manovra sono ridotti anche per gennaio, nonostante entrambi abbiano sufficiente esperienza per sapere che questa squadra è migliorabile sia qualitativamente che numericamente.

Ultime notizie Inter - Ultime notizie calciomercato

JOAO E MKHITARYAN - La situazione cambierebbe se ci fosse una cessione pesante. L’Inter non vuole far partire Icardi, Perisic e Skriniar, giocatori per i quali le grandi d’Inghilterra e il Barcellona fanno accreditare i loro 007 a San Siro a ogni gara (c’erano anche sabato pomeriggio...), ma darebbe il via libera a Joao Mario che vuole più spazio in vista del Mondiale. Il Psg sul portoghese rimane attento e come contropartita propone Javier Pastore che, pur non avendo le caratteristiche del trequartista ideale di Spalletti, è un’opzione da non scartare.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio

Articoli correlati

Commenti