Corriere dello Sport

Calciomercato

Vedi Tutte
Calciomercato

Guardiola: Il City non ha soldi. Poi preso Laporte, 65 milioni!

Guardiola: Il City non ha soldi. Poi preso Laporte, 65 milioni!
© PA

I Citizens hanno ufficialmente attivato la clausola recissoria del difensore classe 1994, qualche giorno dopo l'ennesima lamentela del tecnico che chiedeva 22 top player in rosa

 Vladimiro Cotugno

lunedì 29 gennaio 2018 16:30

ROMA - Per carità, è il tecnico che ha più influito sul calcio degli ultimi quindici anni e che farà a lungo e resterà per sempre nella storia di questo sport, ma quando va davanti ai microfoni la faccia tosta di Pep Guardiola può diventare imbarazzante. Passi per i suoi continui elogi ai diretti avversari, che ormai danzano sul filo impercettibile che separa complimenti reali a prese in giro velate, soprattutto dopo le vittorie, ma sentirlo lamentarsi della mancanza di soldi del Manchester City suona davvero ridicolo. «Per vincere tutto mi servono 20-22 top player, e ora non possiamo permetterceli, ci sono giocatori che non possiamo permetterci di comprare, non abbiamo soldi a sufficienza per farlo, questo mi hanno detto dal club», ha commentato afflitto poche ore fa quando gli hanno chiesto se si potesse sognare un poker di trofei in stagione. A Roma avrebbero commentato "Pora stella", povera stellina. Nella sua carriera il catalano ha fatto spendere un miliardo di euro in meno di dieci anni alle sue società, e le cifre si stanno impennando: dal suo arrivo ufficiale a Manchester, 19 mesi, si calcola che il club inglese abbia già sfondato il mezzo miliardo di euro in cartellini di giocatori.  

CITY, NIENTE SANCHEZ: UFFICIALE ALLO UNITED

ALTRI 65 MILIONI PER FARGLI TORNARE IL SORRISO - Comunque, per togliergli quella smorfia di tristezza dal viso, Bin Zayed ha deciso subito di scucire altri 65 milioni di euro sull'unghia per pagare la clausola rescissoria di Aymeric Laporte, difensore classe 1994 dell'Athletic Bilbao, appena diventato un'altra interessante pedina per la meravigliosa scacchiera di Pep. «Non possiamo permetterci giocatori da 85, 90, 100 milioni di euro», si disperava Guardiola. Speriamo che il regalo, anche se non sufficiente, possa fargli tornare il sorriso...

Articoli correlati

Commenti