Lazio, a destra anche Hateboer
© LAPRESSE
Calciomercato
0

Lazio, a destra anche Hateboer

A gennaio no, a giugno sì: caccia a un esterno per il futuro. L’olandese è dell’Atalanta fino al 2020. Darmian si offre e vuole tornare per gli Europei

ROMA - A gennaio no, dicono a Formello, escludendo qualsiasi intervento sul mercato. Avanti con Marusic e Patric, sta rinnovando Lukaku, è appena arrivato Durmisi, Lulic può essere impiegato anche a destra. E poi ci sono da sistemare Basta e Caceres, tuttora sotto contratto e in organico. Complicato, in questa situazione, immaginare acquisti a breve scadenza. La prossima estate, però, diventerà inevitabile. Perché la necessità di migliorare la fascia destra, soprattutto se Marusic non eliminerà i problemi fisici che lo penalizzano da mesi, esiste, viene sottolineata dal campo quasi in ogni partita. La Lazio ci aveva pensato e provato anche tra luglio e agosto, quando Inzaghi era partito all’assalto di Manuel Lazzari, chiesto invano da Lotito alla Spal. Sarebbe stato il colpo ideale per completare il mercato, dando un’altra qualità alla fascia destra, decisiva per una squadra abituata a muoversi con il 3-5-2. Il rebus è rimasto irrisolto e la società studia come risolverlo, muovendosi in anticipo studiando possibili soluzioni per il futuro. Se Inzaghi non deciderà di cambiare disegno tattico, a giugno servirà un nuovo esterno destro da abbinare a Marusic e Patric. Così stanno cominciando a fioccare le candidature. Ce ne sono di nuove.

HATEBOER - Nelle ultime ore è spuntata la candidatura dell’olandese dell’Atalanta, in crescita esponenziale. E’ migliorato tantissimo negli ultimi mesi. Ha struttura fisica, velocità, buon piede destro. Nella prima parte della stagione ha già segnato 3 gol, viene dal Groningen, ha 24 anni. A gennaio non partirà di sicuro. A giugno potrebbe trasformarsi in uno dei gioielli più in vista della vetrina di Percassi. Semplice il motivo. Il suo contratto scade nel 2020. O l’Atalanta riesce a portarlo al rinnovo oppure dovrà cederlo.

[...]

DARMIAN - E’ il nome eccellente, uscito e mormorato già in estate. Sembrava fuori dai parametri e dal mercato della Lazio, in realtà dei contatti con il Manchester United ad agosto ci sono stati (per Milinkovic) e le grandi della Serie A lo hanno ignorato. E’ stato la seconda scelta per tanti club (Inter e Napoli) a caccia di esterni. Mourinho non lo sta utilizzando. Contratto in scadenza 2019 con opzione sino al 2020. L’ex jolly del Torino, 28 anni, vuole tornare in Italia perché è uscito dal giro azzurro e intende riproporsi per non perdere gli Europei del 2020.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio

Vedi tutte le news di Calciomercato

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina