Thiago Mendes-Roma: strada aperta
© EPA
Calciomercato
0

Thiago Mendes-Roma: strada aperta

Il Lilla, in crisi finanziaria, ora ha l’obbligo di sistemare i conti attraverso le cessioni

ROMA - La Roma ha fatto seguire spesso Thiago Mendes e lo staff tecnico ritiene che sia il profilo giusto per migliorare il centrocampo, dove Nzonzi e Cristante stanno facendo gli straordinari da tre mesi, a causa dell’infortunio di De Rossi. Il brasiliano è uno dei centrali presi in considerazione per il mercato di gennaio, anche se non è facile convincere il Lilla a cederlo, per giunta con la formula del prestito con diritto di riscatto. Ma il club francese è in gravi difficoltà economiche e da qui a luglio è obbligato a cedere. L’organo di controllo delle società professionistiche francese, attivato dalla Lega (corrisponde alla Covisoc in Italia) ha emesso una sentenza che toglie il blocco sul mercato, ma da qui a luglio il Lilla è obbligato a fare cessioni per ridurre il monte ingaggi e far quadrare i conti. Ecco perché già nella sessione di gennaio dovrà partire qualche giocatore importante. Uno di questi può essere Thiago Mendes. La Roma però deve anche guardarsi dalla concorrenza: per il centrocampista si è mosso anche il Paris Saint Germain. E piace anche a Chelsea, Wolfsburg e Schalke 04. Thiago Henrique Mendes Ribeiro è il classico volante sudamericano, un regista davanti la difesa che in Francia dallo scorso anno è ai primi posti nelle classifiche di rendimento della Ligue1. La Roma è interessata anche a Bennacer, ma anche arrivare al giovane dell’Empoli non è facile. Almeno a gennaio. Così Monchi prova a virare su Thiago Mendes. Il Lilla chiede venti milioni di euro, non sarà facile per la Roma spuntarla, considerato che gli interventi che potrà fare in questa sessione di mercato sono solo in prestito con pagamento differito.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport 

Roma, Florenzi sogna le coppe

Vedi tutte le news di Calciomercato

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina