Inter, è Lukaku la prima scelta di... Conte. Dzeko l’alternativa
© Getty Images
Calciomercato
0

Inter, è Lukaku la prima scelta di... Conte. Dzeko l’alternativa

Ipotizzato uno scambio tra il belga e Icardi. Interesse su Zapata e Rodrigo del Valencia 

ROMA - Tra gli argomenti più caldi del mercato estivo nerazzurro ci sarà la sostituzione di Mauro Icardi, un “tema” molto delicato che magari sarà già al centro del prossimo incontro tra Steven Zhang e i suoi dirigenti. Il presidente, rientrato dalla Cina la scorsa settimana, dovrà chiarire il budget per gli acquisti e a quel punto l’ad Marotta e il ds Ausilio potranno iniziare a trasformare in vere e proprie trattative gli approcci avuti in queste settimane in giro per l'Europa. Dzeko, Lukaku, Zapata e Rodrigo sono i profili più seguiti perché Jovic è destinato al Real o allo United, mentre (almeno per il momento) Paratici ha “congelato” lo scambio Icardi-Dybala assicurando che la Joya resterà a Torino.

PERISIC: «INTER, DOBBIAMO MIGLIORARE»

LUKAKU-ICARDI - Se il prossimo anno sulla panchina nerazzurra ci sarà Antonio Conte, l’Inter farà l’impossibile per regalargli Romelu Lukaku perché l’ex ct azzurro stravede per il belga. Lo voleva anche al Chelsea, ma il Manchester, pagando 75 milioni di sterline più altri 10 di bonus, nel 2017 riuscì ad anticipare Abramovich e Conte non la prese bene. I due condividono lo stesso procuratore, Federico Pastorello, si sentono e, vista la stima reciproca, si sono ripromessi di lavorare insieme. Succederà all’Inter? E’ tutto da vedere sia perché in corso Vittorio Emanuele è in corso una riflessione sulla spesa necessaria per cambiare guida tecnica (2 anni di contratto di Spalletti e del suo staff “pesano” 25 milioni di euro lordi; Conte chiede un ingaggio netto in doppia cifra) sia perché c’è da trovare un’intesa con lo United. La soluzione più facile per arrivare a Lukaku sarebbe uno scambio con Icardi, ma in questo caso l’interrogativo è doppio. Fermo restando che a Manchester non avrebbero problemi ad accontentare le pretese economiche di Maurito, quest’ultimo accetterà di lasciare l’Italia? La seconda: i dirigenti dei Red Devils metteranno in uno spogliatoio già turbolento un calciatore come l’argentino che ha avuto un’annata non facile ed è gestito dalla moglie-agente? 

«INTER, MILAN E ROMA SU THAUVIN»

Leggi il resto dell'articolo sull'edizione del Corriere dello Sport-Stadio oggi in edicola

Simeone cerca l'erede di Godin

Tutte le notizie di Calciomercato

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta

In edicola

Prima pagina