Conte tiferà Inter davanti alla tv
© Getty Images
Calciomercato
0

Conte tiferà Inter davanti alla tv

L'ex allenatore del Chelsea spettatore interessato: un successo con il Chievo avvicinerebbe ancora di più la qualificazione alla prossima Champions e il suo arrivo in nerazzurro

APPIANO - Ci sarà anche Antonio Conte tra coloro che stasera tiferanno per l’Inter davanti alla tv. Perché un successo dei nerazzurri contro il Chievo avvicinerebbe ancora di più la qualificazione alla prossima Champions. Allo sbarco di Antonio ad Appiano ormai manca sempre di meno. Se firmerà un triennale o un quadriennale lo vedremo, ma sarà al centro del nuovo progetto tecnico voluto da Suning. Un nuovo corso grazie al quale il presidente Zhang vuole puntare a vincere. 

Inter-Chievo in diretta sul CorrieredelloSport.it


 
ZHANG A CENA - Prima di pensare al futuro, però, c’è da centrare la qualificazione alla Champions e il numero uno nerazzurro è rientrato dalla Cina con qualche giorno d’anticipo sui programmi per essere presente sugli spalti stasera. Ieri pomeriggio ad Appiano Gentile non si è visto, ma in compenso Zhang junior è andato a cena all’hotel Melia, sede del ritiro, insieme all’ad Antonello, mentre l’altro ad Marotta (oggi a Chieti al premio Prisco), il ds Ausilio e il cfoo Gardini erano alla Pinetina per la rifinitura. La proprietà ha così fatto sentire la sua vicinanza alla squadra. 

 6 PUNTI OPPURE... - Dopo la scorsa giornata all’Inter servivano due successi per essere matematicamente certa almeno del quarto posto e il bottino è rimasto invariato adesso che Atalanta, Milan e Roma hanno fatto tutte il loro dovere. Se la Roma non avesse battuto la Juve, ne sarebbero stati sufficienti anche 5 (in caso di arrivo a 68 con gli uomini di Gattuso e l’Atalanta Inter avanti per la classifica avulsa; con la Dea sopra quota 68 e a parimerito con i cugini vantaggio interista negli scontri diretti), mentre così ne serviranno 6. Cinque infatti saranno sufficienti solo in caso di classifica avulsa con Roma e Milan, ma non con Roma e Atalanta. In caso di Atalanta sopra 68 e Inter e Roma a quota 68 per ora Spalletti sarebbe premiato dalla miglior differenza reti complessiva. Potrebbero dunque bastare anche un successo e due pari contro Chievo, Napoli ed Empoli, ma meglio… andare sul sicuro e puntare a due vittorie.

L'Inter accelera per Conte

 

Tutte le notizie di Calciomercato

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta

In edicola

Prima pagina