Ferrero ci riprova: «De Rossi, vieni qui»
© ANSA
Calciomercato
0

Ferrero ci riprova: «De Rossi, vieni qui»

Presidente a Genova, giallorosso dentro, ha annusato l’occasione: «Ne avevamo parlato, alla Samp per lui le porte sono sempre aperte. Ci vuole più rispetto per il tifoso»

ROMA - Da romano e romanista avverte che tira una brutta aria dalle parti di Trigoria. Massimo Ferrero è il presidente della Sampdoria che non ha mai nascosto la sua passione giallorossa. Ora è pronto a vestire di blucerchiato Daniele.

Ferrero, è vero che vorrebbe provare a convincere De Rossi?
«Guardi, ne parlammo qualche settimana fa durante un viaggio in treno. Allora mi disse che voleva prendersi un anno sabatico. Adesso se lui vuole venire alla Samp io ci sono».

Che idea si è fatto dell’addio a De Rossi?
«Penso che sia uno dei momenti più tristi del calcio italiano. Se ne va un altro imperatore della As Roma. Una colonna (Totti, ndr) era già andata via in modo impensabile e De Rossi va via in modo inaspettato. De Rossi è un amico, viene sempre al cinema Adriano. Da presidente qualche settimana fa l’ho insultato, perché mi ha fatto perdere una partita con un gol viziato da un fallo. Quella partita l’ha vinta De Rossi, non la Roma».

I tifosi della Roma stanno contestando la decisione della società.
«Sono rimasto molto dispiaciuto anche l’altra volta quando Totti fu costretto a smettere. Lo invitai a venire alla Samp, ma mi rispose che non poteva. Adesso ci provo con Daniele. Mi procuro subito il numero. Adesso a Daniele dico: se vuoi andare al cinema gratis vieni da me. Scherzi a parte. Evviva De Rossi. Daniele sa che io ci sono».

Leggi l’articolo completo sull’edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio

Totti in Kuwait: entra in campo con l'inno di Forza Italia. Poi il grande gol

Tutte le notizie di Calciomercato

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta

In edicola

Prima pagina