Spal, per Lazzari ecco Patric e Palombi
© Getty Images
Calciomercato
0

Spal, per Lazzari ecco Patric e Palombi

L'accordo economico per la cessione dell'esterno alla Lazio c'è da tempo, quello per le contropartite no: i due biancocelesti sono graditi da Semplici 

FERRARA - Le grandi manovre sono ufficialmente iniziate in casa spallina, dove è attesa una vera e propria rivoluzione tecnica, pensando ai movimenti in uscita che da qui a pochi giorni finiranno per rimodellare la creatura biancazzurra. Dopotutto era uno dei timori legati alla permanenza di Leonardo Semplici: la sesta Spal del tecnico, però, sarà radicalmente differente dall'ultima versione, quella che ha conquistato la salvezza con quattro giornate di anticipo.

Spal: Semplici confermato fino al 2021

Lazzari capitale

Lazzari, Fares, Petagna: sono i tre gioielli di casa Spal, le pedine destinate a far esplodere il bilancio, naturalmente con il segno positivo. Per Lazzari alla Lazio è ormai questione di giorni, se non di ore: il prezzo è fissato da tempo, 20 milioni, l'accordo con il giocatore anche, ma si attende di definire le contropartite tecniche da inserire nell'affare. Il difensore Patric è gradito a Semplici per la sua duttilità tattica, Cataldi, centrocampista, allo stesso modo piace, ma non dovrebbe muoversi dalla capitale. Considerato che l'accordo per il prestito di Murgia è cosa già fatta da tempo, ma slegato dalla trattativa Lazzari, la Spal potrebbe trovare in Palombi una valida alternativa. Su Fares c'è il pressing del Sassuolo, che ha offerto una cospicua base cash (quasi 10 milioni) e il cartellino di uno tra Babacar e Di Francesco. Su Petagna, invece, dopo le sirene inglesi del Leicester e la suggestione del ritorno all'Atalanta, ora sembra in pole la Fiorentina.

Tutte le notizie di Calciomercato

Per approfondire

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...

Calciomercato in Diretta

In edicola

Prima pagina