Calciomercato
0

Neymar alla Juve: Cristiano Ronaldo dice la sua

Il brasiliano è sempre diviso tra Barcellona e Psg: per CR7 non dovrebbero esserci dubbi sulla permanenza a Parigi. E adesso anche Leonardo prova a convincerlo

Neymar alla Juve: Cristiano Ronaldo dice la sua

PARIGI (Francia) - Neymar è sempre diviso tra il desidero di tornare al Barcellona e la permanenza al Psg. La volontà del brasiliano è ormai chiara ma la strada per il trasferimento in blaugrana appare sempre in salita: i contatti tra i due club sono soltanto serviti a confermare uno scarso feeling. Sulla questione è intervenuto anche Cristiano Ronaldo che a margine del premio di Marca ‘Leyenda’ ha parlato della grande amicizia che li lega: “È un grande giocatore, con lui vado molto d’accordo - ha dichiarato CR7 -. Penso che rimarrà a Parigi, in caso contrario dovrà andare dove si sente felice e dove può esprimere il suo calcio. Senza infortuni e senza preoccupazioni. Mi preoccupo perché mi piace vederlo giocare come vuole lui”.

Leonardo in Cina per convincere Neymar

Secondo ‘Le Parisien’ il ds del Psg incontrerà il fuoriclasse brasiliano in Cina, a Shenzhen, per discutere le opzioni riguardanti il suo futuro. Il quotidiano parla di "fase nuova" nei rapporti tra club e giocatore dopo l'ultimo mese fatto di polemiche, botta e risposta e gli immancabili rumors di mercato. Obiettivo di Leonardo sarà quello di cercare di appianare le divergenze e convincerlo a restare, viste anche le difficoltà da parte dei potenziali acquirenti (il Barça) a venire incontro alle esorbitanti richieste di Al-Khelaifi. Neymar si è mostrato di nuovo sorridente in pubblico, frutto anche delle buone notizie extra-calcio arrivate dal Brasile legate alla vicenda del presunto stupro, ha partecipato alle iniziative commerciali a Shenzhen, mostrando di nuovo la sua maglia sui social network, dopo un pesante silenzio nelle ultime settimane. A contribuire al rasserenamento del clima ci ha pensato anche il tecnico del club, Thomas Tuchel, che ha risposto che sul brasiliano “Non c'è nulla di nuovo. È una domanda da fare a club e Neymar. Per me lui è nello spogliatoio, si sta allenando, ed è ancora un mio giocatore". Solo nel caso il vis-a-vis non dovesse portare a buone nuove, potrebbe ripartire la trattativa con il Barcellona, pronto a mettere sul piatto Coutinho, Rakitic o magari Dembélé oltre ad un lauto conguaglio economico, visto che Malcom è sulla via di San Pietroburgo, allo Zenit, in cambio di 40 milioni. 

Tutte le notizie di Calciomercato

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta

In edicola

Prima pagina