Cagliari, da sogno: prima Nainggolan, poi Nandez
© Getty Images
Calciomercato
0

Cagliari, da sogno: prima Nainggolan, poi Nandez

Il presidente rossoblù Giulini, nonostante la cessione di Barella, sta mettendo su una super squadra. Ma c'è ancora da sistemare l'attacco: prosegue il lavoro su Defrel

CAGLIARI - C'è fermento in Sardegna. Per il centenario del Cagliari il presidente Giulini sta mettendo in piedi una super squadra che, sulla carta, potrà anche non accontentarsi della salvezza. La dolorosa - ma remunerativa - cessione di Barella ha aperto la strada ad un ritorno eccellente: quello di Radja Nainggolan. Il belga torna sull'isola dopo le due esperienze, entrambe chiuse male, con Roma e Inter per dimostrare di essere ancora un calciatore in grado di spostare gli equilibri, soprattutto in una squadra come il Cagliari.

Radja Nainggolan travolto dall'affetto dei tifosi

Non solo il "Ninja" e Rog: anche Nandez e Defrel

Ma oltre al ritorno di Nainggolan (che oggi firmerà il contratto e sosterrà il primo allenamento con Maran), e l'acquisto di Marko Rog che sistema ed esalta il centrocampo rossoblù, c'è ancora la questione Nandez. L'uruguaiano del Boca sembrava dovesse arrivare già tempo addietro, poi i dubbi a frenare la trattativa, ma ora una nuova certezza: è destinato ad arrivare al Cagliari. L'altra questione riguarda l'attacco, o meglio, la spalla di bomber Pavoletti. Come per Nandez, l'altalena di mercato ha investito anche Gregoire Defrel. Per il francese della Roma prima sembrava fatta, poi saltata, ora è di nuovo vicinissimo. Ma i tempi saranno ancora lunghi.

Tutte le notizie di Calciomercato

Per approfondire

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...

Calciomercato in Diretta

In edicola

Prima pagina