Inter, Joao Mario non verrà riscattato dalla Lokomotiv Mosca

Gli effetti del Coronavirus costringono il club russo a rinunciare al calciatore portoghese. Il presidente Anatoly Mescheriakov: "Posso anticipare che ci saranno otto giocatori importanti che andranno via, li sostituiremo con dei giovani o con altri calciatori che sono già in rosa"

© Getty Images

MOSCA (RUSSIA) - Effetti della pandemia. Joao Mario era stato ceduto la scorsa estate dall'Inter alla Lokomotiv Mosca in prestito con diritto di riscatto a 18 milioni di euro ma, nonostante il buon rendimento, il 27enne centrocampista portoghese non sarà confermato. A fare il punto è Anatoly Mescheriakov, presidente del club russo, costretto a fare i conti con la crisi economica causata dal Coronavirus: "Non possiamo sostenere grandi investimenti per cui è impensabile, ad oggi, fare due acquisti come Krychowiak (in prestito dal Psg, ndr) e Joao Mario", le sue dichiarazioni riportate dalla stampa portoghese. La Lokomotiv si prepara a una mini-rivoluzione: "Posso anticipare che ci saranno otto giocatori importanti che andranno via, li sostituiremo con dei giovani o con altri calciatori che sono già in rosa".

Moratti: "Ronaldo all'Inter? Costava troppo. Messi resta al Barcellona"

Futuro incerto per Joao Mario

Il calciatore portoghese, arrivato in nerazzurro dopo l'Europeo vinto in Francia con il Portogallo, farà dunque ritorno alla corte di Conte. Marotta deve dunque dire addio ai 18 milioni di euro che avrebbe dovuto incassare per il suo riscatto. Sul bilancio del club peserà ancora circa 13 milioni di euro. Venderlo non è certo semplice vista la situazione economica dopo la pandemia globale, pertanto potrebbe essere girato nuovamente in prestito.

Inter, dai prestiti quattro bonus. Ma Icardi...

Barcellona, Messi vuole convincere Lautaro a trasferirsi
Guarda il video
Barcellona, Messi vuole convincere Lautaro a trasferirsi

Commenti