Calciomercato
0

Milinkovic al Psg? La Lazio fa muro. Ecco la situazione

L'assalto di Leonardo respinto da Tare: il centrocampista di muoverà solo a fronte di un'offerta a tripla cifra che difficilmente arriverà in questa estate condizionata dalla crisi-Covid

Milinkovic al Psg? La Lazio fa muro. Ecco la situazione
© © Marco Rosi / Fotonotizia

Primo no al Paris Saint Germain per Milinkovic. Lo scrivono in Francia. Lotito, secondo quanto riferisce “Le 10 Sport”, avrebbe respinto l’offerta di 60 milioni già presentata da Leonardo. Non è una novità, semmai una doppia conferma. L’ex dirigente del Milan segue e corteggia il Sergente già da qualche anno. L’altra certezza: la Lazio fa muro. Non basteranno sessanta milioni per strapparlo a Inzaghi nella stagione in cui si celebrerà il ritorno in Champions. Non a caso il ds Tare, ospite di Sky Sport martedì 2 giugno, ha pronostico un mercato più povero e ricco di scambi solo in relazione alla base e ai movimenti ordinari. I top player continueranno a conservare prezzi irraggiungibili o quasi.

Milinkovic resterà alla Lazio: ecco perché

Neppure ci sarebbe bisogno di ricordarlo, sapendo come è andata nelle ultime due estati. Milinkovic è rimasto alla Lazio, non è stato ceduto e non ha ceduto alle tentazioni in arrivo dall’estero. Solo di fronte a proposte da tripla cifra Lotito lo avrebbe lasciato andare: un anno fa chiedeva 100 milioni, il prezzo non è cambiato e non sembra questa l’estate ideale per venderlo, a meno che non arrivino determinate offerte. Bisognerà aspettare almeno il mese di agosto per valutare meglio gli scenari. La Lazio adesso si sta riavvicinando alla ripresa del campionato e immagina di contendere lo scudetto alla Juve con i colpi di classe di Milinkovic. I tempi sono prematuri per qualsiasi valutazione.

In passato Milinkovic vicino al Manchester United

Tare, in proiezione futura, è stato chiarissimo. «Abbiamo creato una creatura unica, vogliamo mantenere la magìa il più a lungo possibile. Terrei questi giocatori a vita e staremo molto attenti a non smantellare la squadra». Sul destino del centrocampista serbo è stato cristallino. Si deciderà più avanti. «Di sicuro non abbiamo bisogno di vendere. Il rapporto tra Milinkovic e la Lazio non morirà mai, c’è un legame molto forte, non ci sono dubbi. E’ pur vero che va analizzata la questione, ad iniziare dai desideri di cui abbiamo sempre parlato insieme a lui. Ogni cosa sarà valutata al momento opportuno, senza alcuna pressione, per il bene di tutti. Verrà presa ogni possibilità che permetterà di fare felici società e giocatore, altrimenti rimarrà. Noi saremo felici di tenerlo e lui di restare». Le certezze della Lazio si poggiano su una solidità finanziaria che altri club si sognano e un contratto in scadenza nel 2024. Il Paris Saint Germain, eventualmente, non sarebbe in prima fila. Non bisogna trascurare un elemento: l’estate scorsa Milinkovic e il suo agente Kezman avevano di fatto raggiunto un accordo con il Manchester United. I Red Devils si tirarono indietro con la Lazio per la mancata cessione di Pogba e dopo l’investimento compiuto per Harry Maguire.

Leggi l'articolo integrale sull'edizione del Corriere dello Sport-Stadio oggi in edicola

Zidane ha scelto Milinkovic-Savic

Tutte le notizie di Calciomercato

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta

In edicola

Prima pagina