Calciomercato
0

Clamoroso Conte, il suo futuro all'Inter ora è in bilico

Il tecnico manda messaggi d'insofferenza ma anche il club sta valutando la situazione. E spunta un'indiscrezione dallo spogliatoio poco incoraggiante...

Clamoroso Conte, il suo futuro all'Inter ora è in bilico
© Getty Images

Ma Conte ha ancora fiducia nel progetto Inter? E’ trascorso soltanto un anno dal suo insediamento, ma sono già troppi gli indizi per non porsi la domanda. Le esternazioni del tecnico salentino non sono una novità. Aveva cominciato addirittura la scorsa estate, lamentandosi per i ritardi sul mercato. E, dopo la sconfitta di Dortmund, aveva letteralmente fatto fuoco e fiamme. Tuttavia, le sue dichiarazioni dopo l’ennesima rimonta subìta con il Verona hanno definitivamente acceso il campanello d’allarme. «A fine anno farò le mie considerazioni così come le farà il club. A tutti piacerebbe vincere, ma bisogna capire quanto si è vicini o lontani dal farlo. Qualcuno può pensarla in un modo e qualcuno in un altro». Non sono parole banali, perché lasciano intendere una visione diversa sul percorso da compiere.

Conte e la società: ecco dove nascono i problemi

Conte è un allenatore da tutto e subito: sa che ha un tempo di scadenza, perché finisce per consumare l’ambiente. Per centrare subito il bersaglio, però, occorrono giocatori pronti e, possibilmente, abituati a farlo, non giovani da crescere o elementi da costruire. Ecco, il tecnico salentino ha più volte fatto capire come la società, a suo giudizio, abbia preferito puntare sulla prospettiva piuttosto che sull’esperienza, rendendo più complicato il processo di eliminazione di certi storici difetti. Peraltro, anche il mercato per la prossima stagione si sta sviluppando su questa linea: dopo Hakimi, si lavora su Tonali e Kumbulla (entrambi classe 2000). Nella lista di Conte, invece, ci sono Vidal, Dzeko e, magari, Verthongen. Attenzione, però, perché non è solo una questione di mercato. L’allenatore, infatti, non si sentirebbe adeguatamente sostenuto: non certo pubblicamente, piuttosto nella sua metodologia e filosofia di lavoro, che non avrebbero ancora “attecchito”.

Indiscrezione dallo spogliatoio: i giocatori hanno chiesto a Conte di frenare

La crisi tra Conte e il mondo Inter, però, non è solo in un senso. Gli atteggiamenti e i comportamenti del tecnico, infatti, hanno destato perplessità a più livelli all’interno del club. E’ vero che le sue abitudini erano note, ma in più di un’occasione le sue sfuriate pubbliche (e non) sono state giudicate esagerate, per non dire controproducenti. Basti vedere qual è stata la reazione della squadra, dopo i tuoni e fulmini post Bologna. A proposito dei giocatori, si racconta che, nelle scorse settimane, quando hanno cominciato a susseguirsi i guai muscolari, qualcuno abbia chiesto al tecnico di “frenare”, non ottenendo però grandi risultati. Occhio poi anche gli aspetti del campo. Perché questo uso ridottissimo delle sostituzioni non è passato inosservato. Non manca chi ritiene che, con qualche cambio in più, i punti persi non sarebbero stati 20. Tanto più che le rimonte sono quasi sempre arrivate nei minuti finali.

Zhang e i dubbi su Conte

Da non trascurare, infine, come l’attuale situazione viene percepita in Cina. E’ vero che Steven Zhang manca dall’Italia ormai da tempo, ma si tiene quotidianamente informato su tutto quanto accade a Milano, comprese le dichiarazioni di Conte. Ecco, sembra che sia ben poco apprezzato – giusto per usare un eufemismo – il suo lasciar intendere che non sia stato completamente accontentato. 

Leggi l'articolo completo sull'edizione del Corriere dello Sport-Stadio oggi in edicola

Gioca gratis con Mister Calcio Cup - 11 in campo, il fantasy game di calcio del Corriere dello Sport-Stadio. Fai la tua formazione e vinci i fantastici premi in palio. Iscriviti ora! Gioca!
Tutte le notizie di Calciomercato

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

Calciomercato in Diretta

In edicola

Prima pagina