Cagliari, dilemma Nandez: cederlo o costruirgli la squadra attorno?

Sempre tra i migliori, piace alle grandi. Giulini dovrà decidere il suo futuro

© Getty Images

CAGLIARI - Il Cagliari del futuro sarà costruito attorno al suo pezzo più pregiato, Naithan Nandez, oppure gli isolani dovranno fare i conti con l’assalto che a breve si scatenerà attorno al gioiello uruguaiano? Il cartellino giallo, rimediato in uno dei tanti eccessi di generosità per cercare di tamponare le avanzate avversarie, gli impedirà di prendere parte alla sfida di domani contro la Juventus, ma il futuro del Cagliari continua a ruotare intorno alla mezz’ala sudamericana.  Ora, però, la palla passa in mano alla società perché se Nandez aspetta di poter chiudere con un’altra prestazione da applausi il suo campionato, facendo da spettatore domani e rinviando le sue giocate alla trasferta in casa del Milan, dall’altra parte ci sono le esigenze di bilancio da tenere sott’occhio.

Okaka stende il Cagliari: l'Udinese vince 1-0
Guarda la gallery
Okaka stende il Cagliari: l'Udinese vince 1-0

Il futuro

Nandez fa gola a parecchi club, il Napoli tra tutti in Italia ma anche nel Vecchio Continente si sono accorti di lui, soprattutto in Premier dove il West Ham potrebbe tornare alla carica dopo aver già cercato di mettere le mani sul centrocampista uruguaiano a gennaio. Ma il suo procuratore sta lavorando anche con Chelsea e Arsenal per capire se ci sono i margini di una trattativa. Ma dall’altra parte ci sarà Tommaso Giulini che proverà a trattenerlo per provare, dopo una stagione di rodaggio, a ricostruire un Cagliari competitivo e ambizioso.

Leggi l'articolo completo nell'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio

Zenga: "Nel secondo tempo c'è stato un altro Cagliari"
Guarda il video
Zenga: "Nel secondo tempo c'è stato un altro Cagliari"

Commenti