Bari, ecco Romairone: "Serve una mentalità forte"

Il ds: "Sono onorato e orgoglioso, ringrazio il presidente. Arrivo in una società forte e ambiziosa. Sposo questo progetto con grande entusiasmo"

© ANSA

BARI - Trenta giorni dopo il fallito assalto alla B, è cominciata ufficialmente l’avventura del nuovo Bari, profondamente rinnovato negli uomini. Il Bari del presidente Luigi De Laurentiis, una garanzia di competenza, serietà, misura e intelligenza. Il Bari di Giancarlo Romairone, che si è subito tuffato con grande entusiasmo nel nuovo lavoro pronto anche a migliorare il migliorabile. Il Bari di Gaetano Auteri allenatore, finalmente approdato a una grande piazza e chiamato a confermare la validità delle sue teorie. Giancarlo Romairone, cinquantenne diesse genovese ha le idee chiarissime. Ma soprattutto ha detto cose importanti: «Sono onorato e orgoglioso, ringrazio il presidente. Arrivo in una società forte e ambiziosa. Sposo questo progetto con grande entusiasmo. Il lavoro degli anni passati sicuramente è un'ottima base, serve una mentalità forte. Fondamentale l'unione fra squadra e ambiente». Manca solo l’ufficialità per Auteri. «Ci sono delle formalità burocratiche da rispettare».

Leggi l'articolo completo nell'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio

Da non perdere





Commenti