Dzeko e la confessione agli amici sulla Juve

L'attaccante pronto a lasciare la Roma, ma se non arriva il via libera potrebbe giocare anche a Verona
© Bartoletti
Guido D'Ubaldo

ROMA - La Roma continua ad essere attiva sul mercato. Dopo aver messo a segno il colpo Kumbulla, la società continua a lavorare per portare a termine il giro degli attaccanti. Dopo aver fatto tutto con la Juve per Dzeko e con il Napoli per Milik, Fienga è al lavoro per perfezionare l’accordo con il centravanti polacco. Non è facile, ma adesso le parti sono molto vicine. Ieri il procuratore di Milik, Pantak ha avuto una riunione con il giocatore, presente il padre e in queste ore arriverà a Roma con l’intenzione di trovare l’accordo. L’attaccante avrebbe preferito la ribalta internazionale a livello di Champions, aveva sperato nella Juventus, che da un mese invece ha scelto Dzeko.

Juve-Dzeko sempre più vicini: ecco come giocherebbe Pirlo
Guarda la gallery
Juve-Dzeko sempre più vicini: ecco come giocherebbe Pirlo

La confessione di Dzeko agli amici

Il bosniaco questa volta si è fatto convincere, non ci saranno ripensamenti. Lascia la Roma per andare a vincere. Lo ha già detto ai suoi amici di Casal Palocco, dove abita in una villa con parco e piscina. In questi giorni a Trigoria ha manifestato la sua insofferenza, come fece anche sabato, in occasione della trasferta a Cagliari per l’ultimo test prima del campionato. La doppia operazione potrebbe sbloccarsi da un momento all’altro, ma mentre Milik non rientra più nei piani del Napoli e ieri ha lasciato l’allenamento, Dzeko sabato potrebbe essere impiegato a Verona se non ci fosse ancora il via libera per il trasferimento. 

Tutti i dettagli sul Corriere dello Sport-Stadio in edicola

Commenti