Inter, Godin sblocca Vidal. Sogno Kanté o Suarez

Serve l’ok di Zhang, ma salvo colpi di scena lunedì Arturo sarà a Milano per le visite, e tutto grazie all’uruguaiano che firma un triennale con il Cagliari

© Getty Images
Andrea Ramazzotti

Adesso ci siamo davvero. Oggi l'Inter conta di definire tutti i dettagli per lo sbarco (domani?) di Arturo Vidal. Perché l'operazione diventi ufficiale era necessario che ci fosse un'uscita importante e quell'uscita di fatto si è concretizzata ieri con il trasferimento di Godin al Cagliari. L'operazione legata all'uruguaiano, che stava diventando un piccolo tormentone, si è sbloccata nel pomeriggio quando le parti hanno raggiunto un accordo sulla parola: se non ci saranno nuovi colpi di scena al momento di scrivere i contratti (tra oggi e lunedì tutto andrà a posto), lo sceriffo firmerà un triennale con i rossoblù (al club di Suning era legato fi no al 2022; come successo negli ultimi mesi a Milano, anche sull'isola usufruirà del Decreto Crescita e Giulini risparmierà un po' di tasse) e, oltre agli stipendi fino a settembre, riceverà dall'Inter una buonuscita. Era quest'ultima il tema del contendere, ma dopo qualche giorno di discussione la fumata bianca è arrivata.

Suarez a Perugia per l'esame di italiano
Guarda la gallery
Suarez a Perugia per l'esame di italiano

Zhang dà l'ok

Quando ci saranno le firme sul trasferimento di Godin in Sardegna, il cileno diventerà nerazzurro. Manca il via libera del presidente, ma a questo punto è scontato. Tra Re Artù e il Barcellona è tutto pronto per la risoluzione, ma intanto anche ieri si è allenato al centro tecnico dei blaugrana per tenersi in forma. Se ogni aspetto sarà sistemato oggi, domani sarà a Milano e lunedì sosterrà le visite mediche. Conte lo aspetta con grande impazienza ed è pronto a piazzarlo nel cuore del suo 3-5-2. Per Arturo è pronto un contratto biennale (inferiore ai 6 milioni netti l'ingaggio del primo anno, più di 6 quello del secondo) con opzione sulla terza stagione. L'ex Juve e Bayern sarà il grande colpo del mercato, quello che (insieme a Darmian) chiuderà gli acquisti. A meno che non ci siano cessioni importanti. Perché in quel caso...

Kanté e Suarez

Per il momento siamo nel campo dei sogni, è bene sottolinearlo con chiarezza, ma se l'Inter dovesse trovare un tesoretto dalle cessioni (Brozovic ed Eriksen per esempio), farebbe il possibile per regalare a Conte il francese Kanté, perno davanti alla difesa. Con il Chelsea non sarebbe facile, ma un tentativo sarebbe fatto. Il discorso relativo a Suarez potrebbe invece prendere quota solo se il Barcellona tornasse alla carica per Martinez offrendo come parziale (minima) contropartita il Pistolero. Per ora non ci sono i presupposti e dopo il 5 ottobre Marotta e Ausilio parleranno di rinnovo con il Toro; negli ultimi giorni di mercato vedremo se ci saranno sorprese.

Leggi l'articolo completo sul Corriere dello Sport-Stadio in edicola

Mercato, il PSG guarda all'Inter: nel mirino Skriniar e Nainggolan
Guarda il video
Mercato, il PSG guarda all'Inter: nel mirino Skriniar e Nainggolan

Commenti