Fiorentina, Piatek pensiero fisso

La gara con l'Inter ha confermato che serve una punta che garantisca gol. Si valuta anche l'opzione Eder
© EPA

FIRENZE - La croce addosso a nessuno, tanto meno per una singola partita, ma la partita di Milano contro l’Inter ha confermato che se la Fiorentina avesse là davanti un attaccante dai gol garantiti, sarebbe un’altra storia. Potrebbe essere un’altra storia. Discorso vecchio, che non appartiene nemmeno all’ultima stagione e da qui il discorso, ma che ormai invece si trascina da tre-quattro campionati e appunto in sede di previsioni di mercato si ipotizzava il rinforzo di grande qualità. Si ipotizza ancora, al netto delle “smentite” ufficiali?

Iachini: "Kouamé e Vlahovic? Sono giovani, ci stanno errori"
Guarda il video
Iachini: "Kouamé e Vlahovic? Sono giovani, ci stanno errori"

Sempre Piatek

Il problema è che adesso manca una settimana alla fine del mercato stesso e tutto diventa più complicato. O, paradossalmente, più semplice se cambiano repentinamente le situazioni che sembrano cristallizzate. Di sicuro il club viola non ha mai mollato la presa su Krzysztof Piatek (25 anni) e non la molla di certo adesso. Vero è anche che non l’ha mai stretta fino in fondo avendo in mente altre strade e altre opzioni, poi gradualmente sfumate se non del tutto cancellate per motivi differenti, compreso non per ultimo quello di puntare sulle risorse interne.

D'Ambrosio e Lukaku ribaltano la Fiorentina. L'Inter di Conte può gioire
Guarda la gallery
D'Ambrosio e Lukaku ribaltano la Fiorentina. L'Inter di Conte può gioire

Recuperare Eder?

Però, c’è stata un’altra partita - cioè un’altra riprova - e con qualche giorno di trattative aperte non è detto che lo scenario attuale sia quello definitivo. E Piatek così riprende quota e quotazioni: perché Beppe Iachini l’ha messo in cima o quasi alla lista degli attaccanti che aveva proposto alla dirigenza. Nel frattempo, però, spunta la candidatura di Eder, che la Viola valuta se recuperare al calcio italiano [...]

Leggi l'articolo completo sull'edizione digitale del Corriere dello Sport-Stadio

Commenti