Fiorentina, per il dopo-Chiesa non c'è solo Deulofeu

Pradè e Barone ragionano sulle alternative in caso di addio: su di lui c'è sempre la Juve, pronta all'assalto

FIRENZE - Federico Chiesa continua a lavorare sul campo con la stessa abnegazione di sempre. Non un passo indietro, del resto questo è il suo dna. Chi, eventualmente, dovrà farsi trovare pronto al bisogno sarà la Fiorentina. I top club italiani, che poi è il mercato di riferimento come spiegato nei giorni scorsi dal presidente Commisso, lo stanno seguendo da tempo, dalla Juventus fino al Milan. Per togliergli la maglia viola di dosso serve la mossa decisiva, è evidente, ma intanto tocca a Pradè e Barone mettere sul tavolo quelle che possono diventare le soluzioni alternative su cui concentrarsi al momento opportuno per non indebolire una squadra che fin qui è stata definita più forte di quella della passata stagione.

Da Deulofeu a Callejon 

Fin qui, si è stati ben attenti a lavorare silenziosamente, sotto traccia. Ed è così che è stato sussurrata la candidatura di José Callejon (32), svincolato, con oltre 320 gare in tutte le competizioni (anche internazionali) e 88 gol col Napoli. Il giocatore ha ancora voglia di essere protagonista e l’idea comunque di restare in Serie A lo affascina abbastanza. E’ finito nel mirino dei rossoneri di Pioli, anche se l’ipotesi di un ritorno in Spagna non è ancora definitivamente stata accantonata. Non sembrano esserci stati, fin qui, incontri ufficiali, tali da aprire in maniera ufficiale una trattativa, ma quel che è certo è che l’esterno spagnolo rifletterebbe eccome sulla possibilità. Tra i candidati, stando ai rumors spagnoli, resiste ancora Gerard Deulofeu, in uscita dal Watford anche a causa dell’importante ingaggio che pesa sulle finanze del club retrocesso in Championship.

D'Ambrosio e Lukaku ribaltano la Fiorentina. L'Inter di Conte può gioire
Guarda la gallery
D'Ambrosio e Lukaku ribaltano la Fiorentina. L'Inter di Conte può gioire

Lo spagnolo conosce già il campionato italiano, ci ha giocato in prestito 6 mesi col Milan, e l’ambientamento potrebbe essere meno difficoltoso. Tra le idee più suggestive a cui la Fiorentina potrà pensare c’è poi quella legata a Stephan El Shaarawy, 27 anni che dalla Cina sta cercando di rientrare in Italia per provare a riprendersi la maglia azzurra della Nazionale italiana. Certo, intanto dovrebbe lanciare [...]

Leggi l'articolo completo sull'edizione digitale del Corriere dello Sport-Stadio

Commenti