Marotta: "Eriksen? Sarà lui a chiederci di lasciare l'Inter"

Parla il dirigente nerazzurro in vista del mercato di gennaio: "Vogliamo rinforzarci, ma non è facile trovale le soluzioni giuste"
Marotta: "Eriksen? Sarà lui a chiederci di lasciare l'Inter"© Inter via Getty Images
TagsMarottaInterCalciomercato

"Capita nel calcio che ci siano dei giocatori che non sono poi funzionali al gioco. Non entro nel merito, ma a gennaio scorso abbiamo colto una grande opportunità, l’abbiamo preso a 20 milioni ed è un ottimo giocatore. Ci sono delle difficoltà, ma l’allenatore ha il diritto di mettere chi gli dà maggiori garanzie". Prima di Sassuolo-Inter parla così Giuseppe Marotta di Eriksen, acquistato dal Tottenham ma mai esploso in nerazzurro. E forse a gennaio il danese potrebbe lasciare Milano: "Se il giocatore non avrà preso parte alle partite, sarà il primo a chiedere di essere trasferito, senza polemica ma prendendo atto della situazione. Un profilo da cercare per rinforzarci? Vogliamo migliorare, ma non è facile trovale le soluzioni giuste. Il grande problema è uno stress psicofisico che la squadra ha, legato ai continui impegni che diventeranno minori più avanti. Alcuni calciatori non sono neanche andati in vacanza, e questa situazione ci sta pesando più a noi che in altri club".

Champions, disastro Inter: Barella e Vidal spianano la strada al Real
Guarda la gallery
Champions, disastro Inter: Barella e Vidal spianano la strada al Real

Marotta: "Conte darà delle risposte"

Poi a Sky aggiunge: "L’anno scorso siamo stati la seconda miglior difesa del campionato, oggi invece siamo il miglior attacco insieme al Sassuolo. Gli avversari ci segnano con facilità, ma questo è riconducibile a errori singoli grossolani. Non è un rimprovero, ma una maggiore attenzione eviterebbe questa statistica impietosa. Conte troverà gli accorgimenti giusti, si darà delle risposte, lo sta già facendo".

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti