Udinese, Campoccia: "De Paul non si muove per meno di 40 milioni"

Il vice presidente: "Rodrigo è il nostro fiore all'occhiello, un gioiello, e i gioielli costano. Troveremo un Napoli arrabbiato dopo lo Spezia"
De Paul (Udinese)© Getty Images

UDINE - Il numero due dell'Udinese, Stefano Campoccia, ha risposto alle domande di Radio Kiss Kiss Napoli sull'impegno di domani contro il Napoli: “Eravamo partiti con grandi ambizioni dopo gli sforzi sul mercato. Gli infortuni flagellano la rosa ma restiamo ottimisti nonostante defezioni in difesa e in attacco. Gotti? Da parte nostra c'è fiducia totale. Anche il Napoli ha defezioni importanti, è un campionato anomalo. Vogliamo incrementare la nostra autostima: abbiamo un’anima meno fragile dello scorso anno. Occorre solo più fortuna: guardate i pali che abbiamo colpito". Gli azzurri sono reduci da una sconfitta per certi versi irripetibile contro lo Spezia: "Ci aspettiamo un Napoli arrabbiato. I ragazzi di Gattuso restano una forza importante del torneo".

L'Udinese frena il Bologna di Mihajlovic allo scadere
Guarda la gallery
L'Udinese frena il Bologna di Mihajlovic allo scadere

Una battuta anche su Deulofeu: "Ieri contavamo di recuperarlo, vedremo. Lasagna è un punto di riferimento, nonostante le assenze dovremo essere compatti. Sará una bella partita, sono sicuro". In porta del Napoli ci sarà l'ex di turno Alex Meret: "E' uno dei giovani più promettenti del palcoscenico italiano. Il calcio ti porta a vivere staffette che non aiutano: per me è il numero uno, peccato che ce lo siamo goduto poco. Abbiamo sempre avuto grandi portieri. Sono sicuro che Meret si farà onore e giocherà in Nazionale".

Il Napoli al lavoro verso la sfida contro l'Udinese
Guarda il video
Il Napoli al lavoro verso la sfida contro l'Udinese

Il leader dei friulani è un argentino 26enne che indossa la numero 10: "De Paul ha grande cuore, oltre al talento. Ha contribuito a creare la fisionomia del gruppo. È il nostro fiore all’occhiello, il riferimento psicologico della squadra. Spero torni al goal. Quanto costa Rodrigo? L’economia è in difficoltà: quando il signor covid andrà via ne potremo parlare in maniera approfondita. È un gioiello e i gioielli costano. Le proposte non raggiungevano la nostra richiesta. Per meno di 40 milioni non si muove.

Commenti