Il Manchester City dice sì a Cristiano Ronaldo ma a una condizione

Sfumato l'assalto a Kane, la trattativa è decollata: Mansour si aspetta che Mendes possa farlo arrivare gratis dalla Juve
Il Manchester City dice sì a Cristiano Ronaldo ma a una condizione© Juventus FC via Getty Images
3 min

Qualcosa si muove. Ed è qualcosa di grosso, talmente grosso che non ci si può stupire del fatto che abbia atteso così tanto per muoversi. Mentre Psg e Real Madrid se le danno di santa ragione nella contesa legata a Kylian Mbappé, con Cristiano Ronaldo spettatore interessato, è sul fronte Manchester City che ora Jorge Mendes ottiene quegli spiragli tanto attesi.

Ronaldo, le condizioni del Manchester City

Dopo settimane di pressing e tentativi, la pazza idea della coppia CR7-Mendes ha trovato l'apertura del City. Sfumato l'assalto a Kane, la trattativa per Ronaldo può quindi iniziare, è Mansour a porre le sue condizioni. Prima di tutto si aspetta che Mendes possa concretizzare questo trasferimento gratis, senza alcun costo per il cartellino di proprietà della Juve. Non solo, in questi frenetici ultimi giorni di mercato, prima dell'affondo su Ronaldo potrebbe essere necessaria anche una cessione pesante, se negli scorsi giorni si è parlato a lungo di Bernardo Silva ora è di nuovo Raheem Sterling a essere il principale indiziato a fare posto a CR7.

Juve, i possibili sostituti

Insomma, non è facile, ma non è più impossibile. Con Mendes che lavora senza sosta sapendo che la Juve non si opporrà all'addio di Ronaldo, pur volendo provare a evitare la minusvalenza (25 milioni circa), aprendo magari a uno scambio e sapendo che non sarà semplice sostituirlo (le prime scelte di Max Allegri restano Gabriel Jesus e Mauro Icardi). Intanto Mansour compie la prima mossa, mica poco. Mentre Pep Guardiola comincia a studiare come poter gestire un matrimonio calcistico che mai avrebbe potuto anche solo immaginare fino a poco tempo fa.

Tutti i dettagli sul Corriere dello Sport-Stadio in edicola


© RIPRODUZIONE RISERVATA