Dembélé, l'agente: "Pressione dal Barcellona, ma non funziona"

Le dichiarazioni del procuratore del centrocampista francese dopo l'ultimatum del club catalano
Ousmane Dembélé (50 milioni)© EPA
1 min

BARCELLONA (SPAGNA) - Ultimatum a Ousmane Dembélé da parte del Barcellona, che avrebbe concesso 48 ore al giocatore per sciogliere le riserve sul rinnovo. Il francese, che ha il contratto in scadenza a giugno ed è stato accostato anche alla Juve, sta trattando il prolungamento da settimane. Il Barcellona, però, lo ha messo a un bivio: o rinnova il contratto in scadenza o non scenderà più in campo fino a giugno. A confermare l'ultimatum del club catalano, ecco le parole di Moussa Sissoko, agente del giocatore, in un'intervista a 'RMC Sport': "Vogliono metterci pressione ma non funziona con persone come noi. Forse può funzionare con agenti che sono amici del Barcellona ma non è il mio caso: sono qui per difendere gli interessi del mio giocatore". I rapporti tra le due parti sono sempre più tesi. 


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti