Guardiola enigmatico sul rinnovo col City: "Decido a giugno 2023"

L'allenatore spagnolo non si sbilancia sul suo futuro e tiene in apprensione i Citizens: "È prematuro parlarne ora"
Guardiola (all.) 5 
Nelle due partite a Madrid, prima con l’Atletico e poi con il Real, si è “ deguardiolizzato ” . Gli era andata bene la prima volta, non la seconda. Il finale è un dramma che farà fatica a dimenticare.© PRESSINPHOTO
TagsGuardiolaManchester City
MANCHESTER (Inghilterra)- Pep Guardiola vuole prendersi il suo tempo per decidere il suo futuro. Il contratto dell' allenatore spagnolo con il Manchester City scade nel giugno del 2023 ma secondo Pep, intervistato da Sky Sport Uk, non è questo il momento giusto per parlarne: "Se rinnoverò il contratto sarà alla fine della prossima stagione. Prima di allora non se ne parla". L'allenatore ex Barcellona e Bayern Monaco è sbarcato a Manchester, sponda blue, nell'estate del 2016 firmando con contratto triennale e vincendo in tre occasioni la Premier League, quattro coppe di lega, una Fa Cup e due volte il Community Shield.
Guardiola accoglie Haaland al City: "Sei il benvenuto"

Il nuovo Manchester City di Guardiola con Haaland
Guarda la gallery
Il nuovo Manchester City di Guardiola con Haaland

Questione di stimoli

Il City ha vinto tanto con Guardiola negli ultimi anni ma sono proprio gli stimoli, personali e di squadra, a rendere incerta la permanenza di Pep all'ombra dell'Etihad Stadium: "Devo vedere come noi e la squadra stiamo insieme dopo tanti anni - sottolinea Guardiola - "Potrei dire che mi piacerebbe rimanere qui altri dieci anni ma bisogna prendersi del tempo e quel tempo non puoi prenderlo adesso o durante la prossima stagione". Dichiarazioni che aprono intriganti scenari di mercato a medio e lungo termine.
 
Ma quanto è forte Haaland? La parola ai big, da Guardiola a Rose
Guarda il video
Ma quanto è forte Haaland? La parola ai big, da Guardiola a Rose
 

Commenti