Mbappé ha rinnovato: è ufficiale. Bufera Liga: "Denunciamo il Psg alla Uefa"

L'annuncio sui canali social del club prima dell'ultima partita di Ligue 1 contro il Metz: contratto fino al 2025 per l'attaccante francese che era corteggiato dal Real Madrid, mentre in Spagna infuria la polemica
Mbappé ha rinnovato: è ufficiale. Bufera Liga: "Denunciamo il Psg alla Uefa"
4 min
TagsMbappépsgLiga

PARIGI (FRANCIA) - "La nostra storia è scritta qui. Qui è Parigi". Queste le parole con cui Kylian Mbappé annuncia il suo rinnovo con il Paris Saint-Germain in un breve video emozionale, postato dal club sui propri canali social poco prima dell'ultimo match di Ligue 1 contro il Metz al 'Parco dei Principi'. Contratto fino al 2025 per il 23enne attaccante francese, la cui decisione ha scatenato la polemica in Spagna dove tutti lo aspettavano al Real Madrid. "Sono molto felice di rimanere in Francia, a Parigi, nella mia città - ha aggiunto Mbappé -. Spero di continuare a fare ciò che amo di più, giocare a calcio e vincere trofei"

Mbappè resta al Psg, le reazioni social: tifosi Real furiosi FOTO
Guarda la gallery
Mbappè resta al Psg, le reazioni social: tifosi Real furiosi FOTO

Duro comunicato della Liga

E la Liga è pronta a denunciare il Psg all'Uefa: "Di fronte al possibile annuncio di Kylian Mbappé di rimanere al Paris Saint-Germain - si legge in un comunicato -, LaLiga vuole affermare che questo tipo di accordo minaccia la sostenibilità economica del calcio europeo, mettendo a rischio centinaia di migliaia di posti di lavoro e l'integrità sportiva nel medio termine, non solo per quanto riguarda le competizioni europee, ma anche per i nostri campionati nazionali. È scandaloso che un club come il PSG, che la scorsa stagione ha perso più di 220 milioni di euro, dopo aver accumulato perdite per 700 milioni di euro nelle ultime stagioni (dichiarando anche proventi da sponsorizzazioni di importo molto discutibile) con un costo del personale sportivo intorno ai 650 milioni per questa stagione 2021/22, possa affrontare un accordo di queste caratteristiche mentre a quei club che potrebbero sostenere l'arrivo del giocatore senza veder compromesso il proprio equilibrio economico, restano nell'impossibilità di ingaggiarlo. Per tutto quanto sopra, LaLiga presenterà una denuncia contro il PSG davanti alla UEFA, alle autorità amministrative e fiscali francesi e agli organi competenti dell'Unione Europea, per continuare a difendere l'ecosistema economico del calcio europeo e la sua sostenibilità".

"Al-Khelaifi pericoloso come la Superlega"

E ancora: "In precedenti occasioni - prosegue la nota -, LaLiga ha già presentato denunce contro il PSG per non aver rispettato il fair play finanziario della UEFA a seguito del quale la UEFA ha severamente sanzionato il PSG, sebbene il CAS lo abbia revocato con una strana risoluzione. La Liga e molte istituzioni calcistiche europee speravano che il presidente del PSG Nasser Al-Khelaifi, con l'ingresso negli organi di gestione del calcio europeo come il comitato esecutivo dell'UEFA o la Presidenza ECA, si sarebbe astenuto dal portare a termine queste pratiche sapendo i danni che causano e invece non è stato così. Avendo il PSG un monte ingaggi inaccettabile, con grandi perdite economiche accumulate nelle stagioni precedenti, si tratta di un investimento impossibile in questa situazione, che implica indubbiamente il non rispetto delle attuali normative di controllo economico non solo della UEFA, ma dello stesso calcio francese. Questi comportamenti confermano ancor di più che i club statali non rispettano e nemmeno vogliono rispettare le regole di un settore economico importante come il calcio, chiave per la sostenibilità di centinaia di migliaia di posti di lavoro. Questo tipo di comportamento guidato da Nasser Al-Khelaifi, presidente del PSG, a causa del suo status di membro del comitato esecutivo dell'UEFA e di presidente dell'ECA, è un pericolo per il calcio europeo allo stesso livello della Super League".

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti