Pogba rivela: "Offerte United erano un bluff, come puoi offrire il nulla?"

Nel documentario "Pogmentary" vengono ricostruite le trattative per il rinnovo del francese che, incredulo, rifiuta le proposte per poi svincolarsi. La Juve è a un passo
Pogba rivela: "Offerte United erano un bluff, come puoi offrire il nulla?"© Getty Images
4 min
TagsPogbaRaiola

Il futuro di Paul Pogba prende sempre più forma con tinte bianconere, ma il recente passato al Manchester United non è ancora dimenticato. Il francese, che dal 30 giugno 2022 sarà considerato a tutti gli effetti svincolato dal club inglese,  potrà presto firmare un nuovo contratto, con la Juventus in vantaggio per assicurarsi il ritorno del centrocampista. Per vedere il ritorno di Pogba allo Stadium si dovrà attendere ancora qualche giorno, così come il classe '93 ha dovuto aspettare mesi di strazianti trattative con i Red Devils che per il rinnovo di contratto mettevano sul tavolo delle cifre considerate nulle dal giocatore.

Pogba, fenomeno a Basket: Allegri, sei pronto?
Guarda il video
Pogba, fenomeno a Basket: Allegri, sei pronto?

Le offerte dello United a Pogba

A svelare tutti i retroscena delle trattative tra Pogba e il Manchester United per il rinnovo del contratto che andava in scadenza naturale il 30 giugno 2022 è lo stesso centrocampista francese nel corso di "Pogmentary", il documentario in uscita su Amazon Prime Video che racconta la vita del "Polpo". In vari passaggi del documentario vengono infatti svelati alcuni dettagli delle trattative per il prolungamento del contratto, con il compianto agente Mino Raiola che gioca un ruolo fondamentale nella vita del giocatore. "Paul, sei in una situazione molto particolare. Ma lo United vuole assolutamente che tu rimanga" gli dice l'agente, mentre dall'altro lato del telefono Pogba si trova in vacanza a Miami. La proposta dello United, secondo quanto ripreso, è di 300mila sterline a settimana, cifra che per Pogba è da considerarsi irrisoria: "Stanno bluffando, come puoi dire a un giocatore che lo vuoi assolutamente e non offrirgli nulla? Mai visto".

Il rapporto tra Pogba e Raiola

Nel corso del documentario, grazie a tutti i retroscena di mercato legati alla posizione di Pogba con il Manchester United, si delinea pure il rapporto che c'è tra il centrocampista e il suo agente. Morto ad aprile, Mino Raiola infatti è visto come un fratello dal francese. A volte descritto come interessato solo ai soldi, Raiola è stato molto di più per i suoi assistiti, come si evince anche su "Pogmentary". Nella trattativa per il rinnovo del contratto con i Red Devils, Raiola gioca un ruolo fondamentale per far sentire bene e soprattutto apprezzato il classe '93. "Qual è il meglio per te? Qual è il meglio per la tua famiglia, per la tua carriera? Qual è il migliore economicamente? Qual è il migliore per il tuo marchio?" gli chiede Raiola, che poi ribadisce: "Dobbiamo cercare di farti sentire bene come quando sei con la nazionale francese. Sei diverso con loro. Capisci? Sei un altro Pogba con il Manchester United. Non è normale. Con la Francia sei il vero Pogba, il Pogba della Juventus, il Pogba che tutti amano. Col Manchester, c'è qualcosa che ti blocca". L'agente consiglia, Pogba ascolta e ringrazia. E in un passaggio del documentario si capisce come Raiola abbia sempre fatto di tutto per accontentare i propri giocatori: "Gli farò capire che se vogliono davvero che tu rimanga e vogliono costruire un progetto intorno a te, questa volta devono mettere i soldi sul tavolo".

Juve, tutti gli obiettivi di mercato da Arnautovic a Zaniolo
Guarda la gallery
Juve, tutti gli obiettivi di mercato da Arnautovic a Zaniolo


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti