Barcellona, Koundé si presenta: "Xavi mi ha voluto fortemente"

Il difensore francese in conferenza stampa: "E' una tappa decisiva per la mia carriera, arrivo in un club con un progetto ambizioso"
Barcellona, Koundé si presenta: "Xavi mi ha voluto fortemente"© EPA
2 min
TagsBarcellonaKoundéXavi

BARCELLONA (Spagna) - "Sono molto felice e orgoglioso di arrivare in questo club. Sono molto grato al presidente e ai tifosi che mi hanno già mostrato molto affetto. Adesso devo solo allenarmi duramente". Queste le prime parole di Jules Koundé da nuovo difensore del Barcellona. Il centrale classe 1998, arrivato dal Siviglia, andrà a rinforzare il pacchetto arretrato a disposizione del tecnico Xavi: "Ho sempre avvertito la stima dell'allenatore nei miei confronti, voleva davvero che venissi qui. Questo è stato molto importante per me perché è una tappa decisiva della mia carriera. Il mister mi ha chiesto di impegnarmi, so cosa devo fare". Il 23enne francese non ha paura della concorrenza: "Sono tranquillo, sono qui per crescere perché sono ancora giovane. Farò quello che mi chiede l'allenatore. Il fatto che ci sia competizione è una buona cosa". Sui compagni di squadra Koundé ha aggiunto: "Ci sono giocatori molto talentuosi. Sono venuto a dare il mio contributo, sono molto felice di essere qui. Incontrerò di nuovo Ousmane (Dembélé), che conosco bene perché siamo compagni di Nazionale". Infine, sul lungo corteggiamento anche da parte del Chelsea, il difensore ha spiegato: "Ho avuto un'altra opportunità, ma ho preferito aspettare l'accordo del Barça con il Siviglia. Sono qui perché penso che questo é un club con un progetto ambizioso".

Barcellona, Koundé si presenta: "Sono qui per Xavi"
Guarda la gallery
Barcellona, Koundé si presenta: "Sono qui per Xavi"

Laporta esulta: "Koundé acquisto che abbiamo desiderato a lungo"

Soddisfatto dell'arrivo di Koundé anche il presidente del club blaugrana, Joan Laporta: "E' un acquisto che abbiamo a lungo desiderato. Ringrazio il giocatore per gli sforzi che ha fatto per venire. Ci piacciono i giocatori che vogliono venire per il progetto. Mercato? Stiamo lavorando sulle uscite, non è facile. Al momento sono soddisfatto della campagna trasferimenti, ma vedremo. L'estate è lunga". Poi su Messi e Bernardo Silva: "Il primo è del PSG e non commento. Ripeto, abbiamo un debito morale con lui, vedremo. Per quanto riguarda il secondo prima di acquistare dobbiamo pensare a cedere".

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti