La scelta di Vigorito: Cannavaro al Benevento con la benedizione di Lippi

Il capitano dell'Italia campione del mondo nel 2006 ha condiviso con il ct iridato anche l'esperienza cinese del Guangzhou Evergrande nel 2014, ne ha rilevato ad interim l'incarico di ct cinese nel 2019. E' il tredicesimo campione del mondo che ha intrapreso l'attività di allenatore dopo avere frequentato la grande scuola del Maestro viareggino
La scelta di Vigorito: Cannavaro al Benevento con la benedizione di Lippi© FOTO MOSCA
3 min
Xavier Jacobelli

Nominando Fabio Cannavaro nuovo allenatore del Benevento in sostituzione di Fabio Caserta, ottimo tecnico, semifinalista dei playoff di B nella passata stagione e particolarmente sfortunato in avvio dell'attuale, Oreste Vigorito ha fatto una scelta importante e particolarmente significativa. Egli offre al capitano dell'Italia di Lippi campione del mondo 2006 l'opportunità di coronare il suo sogno: allenare in Italia, dopo le diverse esperienze vissute in Cina e in Arabia Saudita. Ancora una volta, Vigorito si conferma un dirigente capace di imboccare vie nuove e coraggiose nell'interesse del Benevento e, di fronte alle difficoltà, anziché arrendersi, raddoppia gli sforzi. D'altra parte, i fatti sono lì a dimostrarlo: nell'arco di sedici anni, il presidente dei sanniti per due volte ha portato in Serie A il club che assieme all'indimenticabile fratello Ciro rilevò quand'era in Lega Pro; Vigorito ha letteralmente rifondato la società, dalle strutture al vivaio all'organizzazione interna, imponendo uno stile di serietà e sportività che riflette la personalità del padre dell'energia eolica italiana.

Ecco cosa fanno ora i campioni del mondo del 2006
Guarda la gallery
Ecco cosa fanno ora i campioni del mondo del 2006

La benedizione di LIppi accompagna la nuova avventura di Cannavaro, il capitano degli Eroi di Berlino che, dopo avere intrapreso la carriera di allenatore, con il ct campione del mondo ha condiviso una fondamentale esperienza in Cina. Era il 2014, quando il Pallone d'Oro subentrò al suo ex ct alla guida del Guangzhou Evergrande, su indicazione dello stesso Lippi che ne divenne direttore tecnico.Nel 2015, Cannavaro lasciò il club cinese al primo posto e nei quarti della Champions asiatica, il che non gli bastò per essere inopinatamente esonerato e rimpiazzato da Luiz Felipe Scolari. Ma il tempo è galantuomo. Le esperienze esperienze con l'Al-Nassr, in Arabia Saudita e il ritorno in Cina al Tianjin Quanjian sono state i prodromi del grande rientro al Guangzhou Evergrande, al posto dello stesso Scolari: Cannavaro, con il bis all'Evergrande ha vinto prima la Supercoppa e poi il massimo campionato cinese. La parentesi alla guida della Nazionale di Pechino, quale ct ad interim, anche qui al posto di Lippi nominato direttore tecnico, è stata breve, ma decisamente istruttiva.

Dal Mondiale 2006 ad Euro 2020: quella festa sul bus che fa impazzire l'Italia da 15 anni
Guarda la gallery
Dal Mondiale 2006 ad Euro 2020: quella festa sul bus che fa impazzire l'Italia da 15 anni

La Serie B abbraccia il capitano dei campioni del mondo: intraprende la nuova avventura con lo stesso entusiasmo che lo vide esplodere di gioia sollevando la Coppa del Mondo, il 9 luglio 2006 a Berlino. Cannavaro è il tredicesimo iridato diventato allenatore fra i ventitrè Eroi cresciuti alla scuola di LIppi: insieme con lui Amelia, Barone, Barzagli, Camoranesi, De Rossi, Gattuso, Gilardino, Grosso, Inzaghi, Oddo, Nesta, Pirlo. Una compagnia eccellente, come il Maestro che sedici anni fa, l'ha consegnata alla storia del calcio assieme a Buffon, Del PIero, Iaquinta, Materazzi, Perrotta, Peruzzi, Toni, Totti, Zaccardo e Zambrotta.

Chiellini:"Ho avuto la fortuna di crescere con Fabio Cannavaro"
Guarda il video
Chiellini:"Ho avuto la fortuna di crescere con Fabio Cannavaro"


Commenti