Calciomercato Fiorentina, Piatek: "Voglio esultare tante volte"

Il nuovo acquisto: "La squadra gioca un calcio offensivo: io sono un attaccante che vuole segnare e questo per me è molto importante". Pradè: "Isco? Non c'è nulla"
Calciomercato Fiorentina, Piatek: "Voglio esultare tante volte"
4 min

FIRENZE - "In Italia sono stato bene e sono felice di essere tornato, ringrazio la Fiorentina per la fiducia e ora voglio mostrare il mio valore. Qui spero di esultare tante volte". Lo ha dichiarato il nuovo attaccante viola Krzysztof Piatek nel corso della propria conferenza stampa di presentazione: "C'è un grande progetto qui, la squadra gioca un calcio offensivo: io sono un attaccante che vuole segnare e questo per me è molto importante. Genoa? Non ne voglio parlare tanto, è sempre nel mio cuore, ho fatto tante cose giuste e belle lì ma ora sono qui alla Fiorentina, felice ed ho tanta voglia di dimostrare il mio valore". 

Vincenzo Italiano fino ad oggi non ha avuto dubbi sul centravanti titolare da schierare nella Fiorentina, ovvero Dusan Vlahovic, con cui Piatek però non sente di aprire una spietata concorrenza. "Lui è un grande attaccante, ha fatto tanti gol, ma penso di aver dimostrato altrettanto nel Genoa e nel Milan, visto che in una stagione ho fatto 22 gol, 30 considerando le coppe. Sono un giocatore che vuole fare gol, lui è un grandissimo talento, con un grandissimo potenziale, e penso anche che possiamo giocare insieme. Sono pronto a tutto, sia per essere titolare, che per entrare dalla panchina ed aiutare la squadra".

Piatek indosserà la maglia numero 19

Piatek ha scelto per la sua nuova avventura in viola il numero 19, già utilizzato quando era un calciatore rossonero. Stesso numero indossato nell'Herta Berlino anche dall'ex viola e suo ex compagno di club, Stevan Jovetic, "che è un mio grande amico. Con lui ho un grande rapporto ed ci ho parlato tante volte di come fosse la situazione alla Fiorentina. Mi ha detto solo cose positive, ed anche per questo sono qui", ha puntualizzato Piatek, che fra le motivazioni di un suo ritorno a giocare in serie A ha elencato anche la volontà  vestire ancora la maglia della nazionale polacca impegnata fra pochi mesi nella rincorsa al Mondiale di Qatar 2022. "Voglio fare tanti gol in Italia perché desidero fare tante cose belle con la Polonia - ha concluso Piatek - Ci sono Lewandowski e Milik ma penso che posso giocare anche insieme a loro. Vediamo quel che succederà  perché disputeremo i play-off contro la Russia: voglio esserci e in grande forma".

Piatek: "Voglio mostrare le mie pistole al Franchi"
Guarda il video
Piatek: "Voglio mostrare le mie pistole al Franchi"

Pradè: "Isco? Non c'è nulla"

Nella presentazione di Piatek è intervenuto anche il ds della Fiorentina Pradè: "Siamo tutti molto contenti di presentare Piatek. E' stata un'operazione che abbiamo voluto fortemente, operazione sotterranea in cui siamo stati impegnati durante tutte le feste natalizie. C'è stata l'opportunità di prenderlo, è passato in Italia con la moglie nel periodo prefestivo. Lo abbiamo incontrato assieme al direttore generale Barone l'abbiamo incontrato, abbiamo visto la sua voglia, la sua determinazione nello sceglierci perchè aveva anche altre situazioni abbastanza avviate". "In questi giorni ci sono state tantissime voci su un calciatore, Isco, e noi non sappiamo nemmeno chi siano i suoi agenti, perciò non è una cosa a cui siamo interessati anche se è un calciatore fortissimo ma veramente non c'è nulla", ha proseguito  il direttore sportivo.

Pradè smentisce le voci su Isco: "Non conosciamo nemmeno gli agenti"
Guarda il video
Pradè smentisce le voci su Isco: "Non conosciamo nemmeno gli agenti"

 


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti