Perisic: "Il mio futuro? Non ci penso"

Il croato ha evitato di parlare del prolungamento del contratto e del fatto che tra poche settimane potrà firmare da parametro zero per altri club. "Sono concentrato solo su domani. Vogliamo disputare un grande match. Modrid? E' il top, il mio capitano. Spero non giochi contro di noi"
Perisic: "Il mio futuro? Non ci penso"© LAPRESSE
Andrea Ramazzotti
TagsPerisicInterReal Madrid

INVIATO A MADRID - In conferenza stampa insieme a Simone Inzaghi c'era Ivan Perisic, grande protagonista della stagione nerazzurra e in scadenza di contratto. Il croato non ha però voluto parlare del suo futuro e ha sottolineato l'importanza della sfida di domani.

Perisic, si può dare un parallelo tra l'Inter di quest'anno e dello scorso a livello di gioco e atteggiamento tattico?
Non c'è tanta differenza perché giochiamo con lo stesso sistema. Quest'anno abbiamo fatto un po' meglio in Champions e abbiamo creato di più meritando di passare il girone.

Viene da due stagioni bellissime nelle quali ha vinto molto con Bayern e Inter. Ha già deciso se resterà la prossima annata a Milano oppure sarà altrove?
Gli ultimi due anni sono stati bellissimi per me, ma ormai sono il passato. Io ho fame come tutta la squadra: stiamo giocando bene e dobbiamo continuare così. Non mi piace parlare di futuro. In questo momento dobbiamo dare ogni giorno tutto quello che abbiamo e non pensare ad altro.

Come ha fatto a migliorare così tanto in un ruolo che non era "suo" come quello di quinto di sinistra?
La scorsa stagione ho cambiato ruolo ed è andata bene. Vediamo tra un paio di mesi se sarà la miglior stagione con l'Inter. Speriamo che possiamo vincere anche quest'anno... Quanto al mio rendimento, all'Europeo ho avuto Covid e dopo ho avuto più giorni per riposare e lavorare bene. Spero di continuare così.

Nelle scorse settimane si era detto e scritto che lei voleva andare all'estero. Si lascia la porta aperta anche per restare all'Inter?
Non mi piace parlare del futuro e sono concentrato su domani come i miei compagni. Vogliamo fare una grande partita e finire il girone al primo posto. Per il futuro c'è tempo, tra i paio di settimane vedremo quello che può succedere.

Vinicius come si ferma?
Sta veramente bene, non solo lui anche gli altri. Noi dovremo cercare di fare il nostro calcio e continuare come nelle ultime settimane. Se ci riusciremo, sarà una grande partita.

C'è un prima e un dopo Modric nel calcio croato? Come lo sostituirete quando smetterà?
Modric è prima un ragazzo e poi un calciatore top. E' il mio capitano ed è una persona per bene. Aiuta sempre tutti noi. Sarà difficile per chi verrà dopo di lui, ma in Croazia ci sono tanti talenti. Brozovic, Kovacic e altri possono sostituirlo in futuro. Spero che domani non giochi perché è un giocatore fantastico.

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti