Inter, Marotta e la promessa a Inzaghi per il mercato

Non solo Onana e Mkhitaryan: il club nerazzurro non ha ancora ceduto un pezzo da novanta come dovrà fare per sistemare il bilancio, ma sta accelerando per accontentare il tecnico
Inter, Marotta e la promessa a Inzaghi per il mercato© Inter via Getty Images
5 min
Andrea Ramazzotti
TagsMarottaInzaghi

MILANO - La mattina le parole dell'ad Marotta alla presentazione di un libro di diritto sportivo («Il nostro obiettivo è quello di consegnare a Inzaghi la nuova rosa entro fine giugno. Ovviamente, sempre nel rispetto della sostenibilità»). Il pomeriggio l'indiscrezione sul viaggio del ds Ausilio a Londra, ufficialmente per parlare con agenti e intermediari di possibili giocatori in entrata e in uscita. L'Inter non ha ancora ceduto un pezzo da novanta come dovrà fare per sistemare il bilancio, ma sta accelerando sul mercato per accontentare il tecnico di Piacenza che vorrebbe più nuovi acquisti per l'inizio del ritiro. Non solo Onana e Mkhitaryan, ma anche Dybala, Lukaku, Bellanova, Asslani e almeno un difensore tra Bremer e Milenkovic. Le principali novità emerse ieri? Il Psg è in pressing su Skriniar e ha fatto una prima offerta, lo United pensa a De Vrij, Ausilio ha visto l’agente di Milenkovic, Ramadani, mentre la prossima settimana ci sarà un nuovo incontro con Dybala nel quale la Joya potrebbe dire sì al club nerazzurro. 

Skriniar e la proposta del Psg

Il club parigino, attraverso il nuovo responsabile dell'area sportiva Campos e il ds Antero, ha proposto 50 milioni per il cartellino di Skriniar. Non si è trattato di un'offerta ufficiale, messa nero su bianco, ma è questa la valutazione che è stata data per ora allo slovacco in scadenza nel 2023. L'Inter ha spiegato che il suo difensore costa 80 milioni. Se il Psg non affonderà il colpo, è pronta a rinnovargli il contratto portandolo dagli attuali 4 milioni (o poco meno) a quota 5 fino al 2026. L'entourage di Milan è stato contattato dai parigini e naturalmente il salario proposto è superiore a quello che l'Inter gli corrisponderebbe in caso di rinnovo, ma il difensore ha ribadito di star bene alla Pinetina e in viale della Liberazione hanno la certezza che non forzerà la mano per andarsene. Al tempo stesso, però, se la cifra messa sul piatto toccasse gli 80 milioni, o ci si avvicinasse con bonus non impossibili, allora la cessione si concretizzerebbe. Da segnalare intanto che ieri Skriniar era a Milano e si è sottoposto a un nuovo esame ai flessori dopo quello già effettuato in nazionale complice l'infortunio contro il Kazakistan. Prognosi confermata ovvero almeno 4-6 settimane di stop. A fine mese altri accertamenti per capire come procede la guarigione. 

De Vrij, Bremer, Milenkovic: il punto sulla situazione

Skriniar potrebbe non essere l'unico là dietro a partire perché, se Bastoni ha manifestato la sua intenzione di restare (il Tottenham non lo ha cancellato dai suoi obiettivi), lo stesso non si può dire di De Vrij che piace allo United (i Red Devils hanno uffici a Londra dove era Ausilio) e al suo nuovo allenatore Ten Hag, pure lui olandese. Stefan non ha rinnovato il suo contratto in scadenza nel 2023 e può lasciare già questa estate Milano. I sostituti? In caso di addio di Skriniar, il favorito è Milenkovic, contratto fino al 2023 con la Fiorentina: è valutato 15 milioni. Ramadani ne ha parlato con Ausilio “tracciando” l’affare. Il posto di De Vrij, invece, è da tempo “promesso” a Bremer, che a sua volta vuole l'Inter anche se su di lui c'è in pressing il Milan. La differenza di valutazioni con Cairo è sensibile: richiesta 40 milioni, possibile offerta 28-30. E poi la vicenda dell'argentino che deve dare una risposta all'Inter. Sposerà il progetto e si accontenterà delle cifre proposte, più basse di quelle che si aspettava? Marotta è arrivato con bonus facili (legati alle presenze) a quota 6 milioni l'anno e poi ne ha inclusi altri in caso di trofei (per toccare quota 7). Basterà per un sì immediato? La prossima settimana lo sapremo. Magari già lunedì o martedì può esserci un nuovo incontro tra le parti. 

Calciomercato, gli obiettivi delle sette big di Serie A
Guarda la gallery
Calciomercato, gli obiettivi delle sette big di Serie A


Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.

Commenti