Juve, ufficiale Vlahovic: "Club immortale, vi renderò orgogliosi"

Come si legge sul sito di Lega Serie A, il club ha depositato il contratto del centravanti serbo, che ha pronunciato le prime parole da giocatore bianconero
Juve, ufficiale Vlahovic: "Club immortale, vi renderò orgogliosi"© Juventus FC via Getty Images
6 min

Ora è ufficiale: Dusan Vlahovic è un nuovo giocatore della Juventus. Come si legge sul sito della Lega Serie A, il club bianconero ha provveduto a depositare il contratto che lo legherà all'ex centravanti della Fiorentina fino al 2026. Il giocatore aveva già effettuato nel corso della mattinata di oggi le visite mediche presso il JMedical.

Vlahovic-Juve, insieme fino al 2026

La trattativa tra la Fiorentina e la Juventus, com'è noto, ha avuto un'improvvisa accelerazione all'inizio di questa settimana. Nonostante il malcontento della tifoseria viola - che, pur rassegnata a veder partire il proprio beniamino, avrebbe gradito una destinazione diversa - i due club hanno raggiunto rapidamente un accordo economico sulla base di una valutazione complessiva vicina ai 75 milioni di euro, tra parte fissa e variabile. Il giocatore, il cui volere è stato chiaramente decisivo, ha firmato un contratto fino al 2026 e percepirà un ingaggio di 7 milioni di euro a stagione. 

Tifosi bianconeri in delirio per Vlahovic

Al suo arrivo al JMedical, questa mattina, per le visite mediche di rito, il nativo di Belgrado è stato accolto da una folla festante. Su di lui, club e tifoseria ripongono grandi speranze per il futuro prossimo e lontano. L'attacco bianconero, forse il reparto più in difficoltà in questa stagione complicata, si vede improvvisamente portare in dote una quarantina di gol distribuiti nell'ultimo anno e mezzo; e, soprattutto, un centravanti in grado di raccogliere, almeno potenzialmente, il peso di eredità ingombranti, come quelle lasciate nel percorso da formidabili realizzatori come Gonzalo Higuain e Cristiano Ronaldo

Vlahovic, le prime parole da bianconero: "La Juve è orgoglio"

Dopo le visite mediche, Dusan Vlahovic ha pronunciato le prime parole da giocatore della Juventus ai microfoni del sito ufficiale del club: "Sono davvero molto contento e orgoglioso di far parte di questo gruppo e di questa società. Sono pronto a dare tutto per aiutare i compagni a raggiungere i massimi traguardi. La Juventus rappresenta un orgoglio, una tradizione, una famiglia. La Juventus c'è sempre fino all'ultimo, è una cosa immortale, non molla mai. Come si dice qui, 'Fino alla fine'. La squadra sarà sempre al primo posto, voglio rendere tutti orgogliosi di me". C'è stato anche spazio per un commento alla sorpresa riservatagli dalla società,  una torta di compleanno proprio al J Medical: "Oggi è davvero un giorno speciale, è uno dei compleanni più felici che abbia mai vissuto. Grazie a tutti".

La Juve presenta Vlahovic: "Una forza della natura"

"20 gol in 24 presenze, tra Serie A e Coppa Italia, nella prima parte del 2021/2022. E diventano 41, in 64 apparizioni, se andiamo a sommarli a quelli della stagione 2020/2021. Questi sono soltanto alcuni numeri, che possono essere racchiusi in due parole: attaccante totale. O, se preferite, Dušan Vlahovic, che da oggi è ufficialmente bianconero. E quale momento migliore per diventarlo se non nel giorno del suo ventiduesimo compleanno?", è il comunicato del club bianconero.

"Una forza della natura, Dušan. Sarebbe riduttivo, però, fermarsi qui, perché oltre che forza fisica, Vlahovic è freddezza sotto porta, tecnica, qualità, potenza".

"Nasce a Belgrado il 28 gennaio 2000 e dopo un passato da giovanissimo (appena sedicenne) proprio in Serbia, tra le fila del Partizan Belgrado, arriva l’approdo in Italia e nello specifico alla Fiorentina nell’estate del 2018".

"Per un diciottenne, proveniente da un'altra nazione e soprattutto da un tipo di calcio molto diverso rispetto a quello italiano, l’impatto è più che positivo e al termine della prima stagione in Italia sono 10 le presenze in Prima Squadra, oltre ai 20 gol segnati in 22 partite con la Primavera viola".

"La stagione successiva (2019/2020) la gioca tutta in Prima Squadra e la chiude totalizzando 8 reti in 34 presenze, ma soprattutto iniziando a mettere sempre più in mostra il suo talento cristallino e facendo stropicciare gli occhi in diverse partite. E poi la definitiva consacrazione. Dal 2020/2021 Dušan diventa una piacevole certezza della nostra Serie A per il suo straordinario rendimento".

"Le sue prestazioni di alto livello, i suoi numeri sempre più importanti, gli permettono dopo tutta la trafila con le Selezioni Under di esordire anche con la maglia della Nazionale maggiore e alla sua quarta presenza con la Serbia mette in mostra immediatamente ciò che sa fare meglio: segnare. E dopo 14 apparizioni sono già sette i gol fatti. Conferme su conferme".

"Altri numeri strepitosi: dal 2020/2021, Vlahovic è il calciatore che ha segnato più gol in Serie A (38), uno in più di Immobile e almeno dieci in più di tutti gli altri attaccanti che giocano ancora nel nostro campionato. Dušan, inoltre, ha realizzato 33 gol nel 2021, in campionato. Nella storia della Serie A solo Felice Borel (41, nel 1933) e Gunnar Nordahl (36, nel 1950) hanno segnato più reti in un singolo anno solare. Con 44 reti è anche uno degli unici due calciatori nati a partire dal 2000 ad aver segnato almeno 40 gol nei maggiori 5 campionati europei, insieme a Erling Haaland. Il 93% dei suoi gol in Serie A, 41 su 44, sono stati realizzati dall’interno dell’area di rigore ed è anche il calciatore che ha effettuato più tiri in questa stagione, 75. Sono numeri di un attaccante letale. Sono numeri da aggiornare insieme, partita dopo partita, per scrivere nuove pagine di storia.

Benvenuto, Dušan! E buon compleanno!"

Le due Juve di Allegri con Vlahovic
Guarda la gallery
Le due Juve di Allegri con Vlahovic

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti