Colpo Pogba, l'oro del Psg spaventa la Juve

Voci dalla Francia: Zizou verso Parigi e il centrocampista insieme a lui, però l’accordo bianconero è blindato
Colpo Pogba, l'oro del Psg spaventa la Juve© Getty Images
4 min
Filippo Bonsignore
TagsPogbaCalciomercatojuve

TORINO - Pogba-Psg? Niente paura: Paul è a un passo dalla Juve. Il venerdì del popolo juventino è stato scandito dai preoccupanti rumors provenienti dalla Francia, che avrebbero potuto cambiare clamorosamente gli orizzonti del mercato bianconero, facendo anche tramontare i loro sogni. L’oggetto del desiderio è sempre lui, Paul Pogba, ormai promesso sposo per la seconda volta in carriera della Signora. Non ci sono più ostacoli al matrimonio, come ormai chiaro da diversi giorni, eppure ieri è rispuntata a sorpresa la pista Paris Saint Germain. Legata, per di più, ad un’altra operazione altrettanto clamorosa che riguarda la panchina dei parigini. Secondo Rmc Sport, infatti, Zinedine Zidane sarebbe vicino ad un accordo con il club dello sceicco Nasser Al-Khelaifi . E proprio questa intesa avrebbe portato a riaprire il dialogo con Pogba. Boom! I tifosi bianconeri hanno tremato di fronte all’eventualità della beffa a pochi metri dal traguardo, come testimonia anche il diluvio di post sui social.

Blindata l'operazione Pogba

La preoccupazione, in ogni caso, si è piano piano affievolita. Alla Continassa c’è grande serenità sul tema: l’operazione Pogba viene considerata blindata e le indiscrezioni provenienti da Oltralpe vengono catalogate appunto alla voce indiscrezioni. Nessun allarme, insomma: il ritorno del Polpo è cosa praticamente fatta. L’annuncio ancora non c’è stato, ma ci sono dei tempi tecnici da rispettare e la società conta di farlo a luglio per questioni di bilancio. Lo stesso Pogba, poi, ha mostrato di volere la Juve più del Psg fin dall’inizio della trattativa: ha subito accolto con favore la proposta del club bianconero, ha riflettuto e poi ha scelto. Altra conferma: pure da parte dell’entourage del giocatore, ieri, non si sono registrati dubbi, nè cambi di rotta. I dirigenti bianconeri e l’avvocato Rafaela Pimenta, che gestisce gli interessi del francese, hanno lavorato a stretto contatto nelle ultime settimane e hanno hanno raggiunto la tanto auspicata intesa. Parallelamente, è arrivata pure una smentita decisa dal lato Zidane. Alain Migliaccio, agente dell’ex campione di Juve e Real Madrid, ha frenato sull’ipotesi che Zizou possa diventare il tecnico del Paris: «Sono tutte voci infondate - ha spiegato a L’Equipe -. Ad oggi sono l’unica persona che rappresenta e consiglia Zidane e, ad oggi, né io né lui siamo stati contattati direttamente dal Psg. Dubito che Sua Maestà, l’emiro del Qatar, lo sceicco Tamin Bin Hamad Al Thani, passi attraverso i social network per gestirei suoi affari. Non sono nemmeno sicuro che sia davvero interessato all’ingaggio di Zidane».

Zero errori

A prescindere come finirà la questione della panchina parigina, quindi, la Juve resta serena e pianifica il ritorno del Polpo, che verrà riaccolto come una star. Il francese è attualmente segnalato in vacanza negli Stati Uniti e ieri ha postato sui social un nuovo trailer di “Pogmentary”, la docu-serie sulla sua vita e sulla sua carriera che uscirà la prossima settimana, il 17 giugno, su Prime Video France. «Sono ad un punto di svolta della mia carriera, ho grandi decisioni da prendere che determineranno il mio futuro - racconta Paul -. Non ho margine d’errore. Una nuova offerta di rinnovo del Manchester United? Sì, stanno bluffando... Nei momenti difficili, devo ricordare da dove vengo: mio padre mi ha sempre detto “devi essere il migliore”. A volte, le cose non vanno come vuoi. Ho passato tante cose, momenti difficili. Non ho più paura». Niente paura, appunto, neppure sul fronte Paris Saint Germain. Nel futuro di Pogba c’è la Juve.

Pogba-Juve, ufficialità ad un passo
Guarda il video
Pogba-Juve, ufficialità ad un passo

Commenti