Juve, Di Maria si fa aspettare e David Neres prende quota

L’argentino punta sul Barça (oggi l’assemblea dei soci), Morata tornato ufficialmente all’Atletico
Juve, Di Maria si fa aspettare e David Neres prende quota
4 min
Nicola Balice
TagsjuveCalciomercato

TORINO - Un altro giorno è trascorso, senza la risposta di Angel Di Maria. Oggi l'assemblea soci del Barcellona potrebbe trasformarsi in un episodio chiave di questa telenovela, in ballo il piano di rientro del maxi-debito. Intanto gli agenti dell'argentino ribadiscono sempre lo stesso concetto: El Fideo ha bisogno di tempo, valuta i passi avanti nei suoi confronti da parte della Juve ma aspetta sempre un segnale del Barça senza escludere un ritorno al Benfica. Intanto, il club bianconero la sua parte l'ha fatta, alzando la proposta fino a quasi 7 milioni netti pure per un solo anno di contratto. Nella speranza di affiancare Di Maria a Paul Pogba nella casella dei grandi colpi di mercato.

Gli altri colpi

Pogba è una certezza, bisognerà solo attendere l'annuncio fino a inizio luglio per questioni fiscali. In attesa che termini la lunga riflessione di Di Maria, la Juve non resta però con le mani in mano. E per quel che riguarda le alternative, dal Brasile si registrano sempre più insistenti le voci riferite all'interessamento per David Neres dello Shakhtar, a sua volta nel mirino del Benfica: in regia c'è il suo agente Giuliano Bertolucci, che un anno dopo l'operazione Kaio Jorge si sta adoperando per rinsaldare l'asse con la Juve. Caratteristiche diverse quelle di Filip Kostic, a metà strada tra il rinnovo con l'Eintracht e il salto in serie A, non c'è solo la Juve ma con i bianconeri un'intesa non sembra lontana sulla base di un triennale da 2,5 milioni a cui aggiungerne circa 15 per strapparlo al club tedesco. Sulla destra poi piace sempre Nahuel Molina, ma la valutazione dell'Udinese da 25-30 milioni è ancora ritenuta troppo alta.

Juve, tutti gli obiettivi di mercato da Arnautovic a Zaniolo
Guarda la gallery
Juve, tutti gli obiettivi di mercato da Arnautovic a Zaniolo

Questione prestiti

Ieri è terminata anche tecnicamente la seconda avventura di Alvaro Morata in bianconero, è scaduta infatti l'opzione per l'acquisto da 35 milioni dopo i 20 milioni pagati dalla Juve per i due anni di prestito. I dialoghi con l'Atletico Madrid riprenderanno, una soluzione sembra particolarmente complicata da individuare e pure l'ipotesi di un nuovo prestito si è raffreddata. Domani invece scadranno i termini ultimi per le opzioni di riscatto degli altri prestiti in Italia. Si attende una mossa definitiva dell'Atalanta per Merih Demiral, in vista la richiesta di un maxi-sconto rispetto ai 21 milioni previsti dall'accordo originario, in ogni caso la Juve metterebbe subito il turco sul mercato. Dialoghi avviati da tempo con il Toro per una nuova soluzione sul fronte Rolando Mandragora. Mentre per Aaron Ramsey, rispedito al mittente dai Rangers, l'ipotesi di una risoluzione di contratto si avvicina.

Il rinnovo di De Sciglio

Intanto nei prossimi giorni arriverà l'annuncio del rinnovo di Mattia De Sciglio. Il terzino ha saputo sfruttare l'opportunità che gli ha concesso Max Allegri e firmerà un nuovo accordo da circa 1,5 milioni netti per tre anni. Accettato quindi un sensibile taglio dell'ingaggio precedente (circa 2,7 milioni).

Rivoluzione Juve: la lista di mercato di Allegri
Guarda la gallery
Rivoluzione Juve: la lista di mercato di Allegri


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Commenti