Di Maria, sono i giorni per dire sì alla Juve

I tempi sembrano maturi: entro il weekend il club bianconero aspetta la risposta definitiva del Fideo
Di Maria (Cuadrado)© Getty Images
4 min
Filippo Bonsignore
TagsjuveDi Maria

TORINO - Di Maria sceglie. La telenovela sul futuro del Fideo forse è arrivata alla svolta decisiva. Il condizionale è comunque d’obbligo, visto il tira e molla delle ultime settimane e l’incertezza che coinvolge principalmente Juve e Barcellona. Per questo fine settimana, in ogni caso, alla Continassa attendono la risposta definitiva del campione argentino, ancora indeciso su che cosa fare nell’anno del Mondiale, in attesa di tornare in patria tra un anno per chiudere la carriera al Rosario Central, la squadra del cuore. Proprio da Rosario, Angel è partito ieri con un jet privato, accompagnato dalla moglie Jorgelina Cardoso e dalle figlie. Direzione, presumibilmente, Europa e, più precisamente, Parigi, la sua ormai ex casa. Il viaggio intercontinentale era avvolto da un velo di incertezza, perché dall’entourage non arrivavano conferme in tal senso. Ci hanno pensato però i soliti social a confermare il viaggio: una storia su Instagram della signora Jorgelina ha svelato la partenza nel pomeriggio di ieri. A Parigi, Angel deve risolvere alcune questioni personali ma è indubbio che il tema del futuro avrà un posto non secondario nei suoi impegni. 

Juve, tutti gli obiettivi di mercato da Arnautovic a Zaniolo
Guarda la gallery
Juve, tutti gli obiettivi di mercato da Arnautovic a Zaniolo

La risposta entro il weekend

La situazione è chiara e, allo stesso tempo, fluida. Di Maria è inseguito da Juve, Barça e (come outsider) Benfica. I bianconeri fanno sul serio da settimane ma sono stati sorpassati dai blaugrana nelle preferenze del giocatore, stregato dalla telefonata del tecnico Xavi. Barcellona in pole position e sensazioni progressivamente sempre più negative per la Juve. Alla Continassa non demordono e infondono comunque fiducia per un esito positivo della vicenda, anche considerando le difficoltà economiche del club blaugrana che impediscono di operare in tempi brevi sugli acquisti. Così la dirigenza bianconera ha deciso di acconsentire alla richiesta di un solo anno di contratto, come auspicato da Angel (aggiungendo un’opzione di rinnovo per un altro anno) e di portare l’ingaggio a quota 7 milioni. Ora siamo al passaggio decisivo, a meno di sorprese. Perché, se nessun segnale è arrivato negli ultimi giorni dall’argentino, che ha preferito pensare alle vacanze in patria prima di dedicarsi alla scelta della nuova squadra, adesso i tempi sembrano maturi. Entro il weekend, la Juve si aspetta una risposta

Demiral riscattato dall'Atalanta

Chi ha risposto, e doveva farlo obbligatoriamente entro la mezzanotte, è stata l’Atalanta. Tema: il riscatto di Demiral. Dopo i tentennamenti dei giorni scorsi e il tentativo di ottenere uno sconto da parte della Juve, la Dea ha deciso di esercitare il diritto di assicurarsi Merih per 20 milioni. Acquisto a titolo definitivo, quindi: ora toccherà a Gasperini e alla dirigenza valutare la permanenza, o meno.


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti