Juve, l'Arsenal fa vacillare McKennie: la situazione

Finora il giocatore ha rifiutato ogni offerta. I bianconeri vogliono 30 milioni
Juve, l'Arsenal fa vacillare McKennie: la situazione© Juventus FC via Getty Images
3 min
Filippo Bonsignore
TagsjuvemckennieArsenal

TORINO - Altro che mercato. Alla già difficile congiuntura economica, con il bilancio in rosso per oltre 238 milioni che già di per sé condizionava non poco le prospettive della sessione invernale di trattative, si è aggiunta la bufera giudiziaria con la penalizzazione in classifica che, stanti così le cose, cambia anche le prospettive stagionali e del futuro della Juve. Non si può immaginare chissà quale movimento in entrata, quindi. I rinforzi sono già in casa e sono costituiti dai rientri degli infortunati “storici” vale a dire Pogba e Vlahovic, dopo Chiesa e Cuadrado. I movimenti principali, se non unici, potrebbero essere in uscita e il nome buono è sempre quello di McKennie. Lo statunitense piace ad Allegri per le sue capacità di inserirsi in zona gol e per la sua duttilità ma il suo rendimento è stato troppo altalenante finora. Ha mercato e potrebbe permettere di incassare risorse da reinvestire in un esterno di fascia destra. 

"Terremoto Juve, nuovo scandalo": le reazioni della stampa estera
Guarda la gallery
"Terremoto Juve, nuovo scandalo": le reazioni della stampa estera

Ecco i Gunners

Ci sono due nuovi pretendenti per il centrocampista americano, l’Arsenal e il Leeds. Altre due piste che portano in Premier League, dopo gli interessamenti di Bournemouth, Aston Villa e Fulham, già rifiutati dal giocatore che non le riteneva destinazioni di alto profilo. Lo stesso esito potrebbe avere il tentativo del Leeds che non è un club di prima fascia ma ha una connotazione fortemente made in Usa: la proprietà, l’allenatore, Jesse Marsch, e due giocatori, Tyler Adams e Brenden Aaronson, sono statunitensi. Questo potrebbe cambiare le convinzioni dello juventino, con il quale sono già stati allacciati i primi contatti. Più verosimile che abbia successo il tentativo dell’Arsenal, se da primo sondaggio dovesse trasformarsi in affondo concreto. Perché i Gunners stanno dominando la Premier League e il contesto sarebbe certamente di gradimento per Weston, che comunque tiene l’orecchio teso alla Bundesliga e a quel Borussia Dortmund che già si è messo sulle sue tracce. La Juve, come detto, non si opporrebbe a una cessione, a patto di poter incassare attorno ai 30 milioni: 20-25 più bonus.

In campo

Chissà se qualcosa si concretizzerà nel rush finale delle trattative invernali. McKennie, intanto, tornerà ad allenarsi oggi dopo la giornata di riposo concessa ieri da Allegri al gruppo. Domani ci sarà il test decisivo per Pogba e Vlahovic in vista della convocazione per la sfida di domenica con il Monza.

L'Uefa alla Juve: "Basta con la Superlega"
Guarda il video
L'Uefa alla Juve: "Basta con la Superlega"


Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.

Commenti