Vlahovic torna ma può lasciare la Juve per una cifra super

La cessione potrebbe valere quanto un posto in Champions...
Vlahovic torna ma può lasciare la Juve per una cifra super© ANSA
Nicola Balice
3 min

TORINO - Com'è andato il test? Alla Juve basta un video di otto secondi da diffondere via social per dare una risposta a questa domanda: palla in profondità di Paul Pogba per Dusan Vlahovic, che dimostra di non aver perso né la mira né la confidenza con il gol con un diagonale rasoterra mancino di prima intenzione nell'angolino. Sono pronti insomma. O quasi. Almeno per quel che riguarda il centravanti serbo, forse un passo indietro rispetto al centrocampista francese. Ma anche Vlahovic sta tornando, dopo i 45 minuti disputati la scorsa settimana contro il Fossano è arrivata ieri una partitella da 55-60 minuti a ranghi misti con la Next Gen, organizzata appositamente. Nel mirino c'è un posto tra i convocati per la partita di domenica con il Monza, il test di ieri è andato bene ma una decisione finale verrà presa da Max Allegri solo dopo gli allenamenti di oggi e domani.

La pubalgia

Con Vlahovic che quindi è pronto a terminare un lungo periodo d'assenza, almeno in salsa juventina. La pubalgia è tornata a tormentarlo a ottobre, contro il Benfica è tornato a sventolare bandiera bianca uscendo al 69' nel match dello scorso 25 ottobre e poi non si è più visto, almeno con la maglia bianconera: i tentativi falliti prima di Inter e Lazio con quei messaggi allegriani («Non se la sente») che han fatto rumore anche guardando agli sforzi poi effettuati con la Serbia per almeno provare a dire la sua al Mondiale (due spezzoni, 79 minuti, un gol il bilancio). E al rientro dalle vacanze post-Qatar, ancora un lungo percorso per provare a mettersi alle spalle i problemi fisici, rimandando l'appuntamento con il ritorno in campo nella migliore delle ipotesi all'ultimo atto di gennaio.

Il futuro

Proprio la pubalgia più della valutazione ha alla fine frenato gli ardori delle big di Premier sul mercato, perché ben più di un sondaggio è stato effettuato alla corte del suo agente Darko Ristic: né la Juve né Vlahovic sembravano particolarmente contenti del primo anno insieme, un centravanti del suo valore è merce ambita e almeno Chelsea, United ed Arsenal hanno tastato il terreno rimandando a questo punto gli assalti alla prossima estate, quando in corsa ci saranno anche (almeno) Psg, Barcellona e Bayern. Con la Juve che dovrà prendere in seria considerazione eventuali proposte da almeno 90 milioni, soprattutto se la stagione dovesse concludersi per un motivo o per l'altro senza una qualificazione in Champions: a quel punto trattenere i gioielli sarà più difficile del solito, a quel punto proprio la cessione di Vlahovic potrebbe andare a tamponare il danno di una Juve senza Champions, per poi ripartire e ricostruire anche in attacco dopo un anno o poco più insieme. Tempo al tempo però, intanto Vlahovic sta tornando. E per la Juve questa è solo una buona notizia, anche se Arek Milik (soprattutto) e Moise Kean hanno in qualche modo sopperito alla sua assenza, il centravanti titolare resta lui: DV9.


© RIPRODUZIONE RISERVATA