Allan è il sogno della Lazio: Sarri ci pensa

Il brasiliano ex Napoli è stato proposto e potrebbe lasciare l’Everton. Romagnoli decide a inizio giugno
Allan è il sogno della Lazio: Sarri ci pensa© Getty Images
5 min
Fabrizio Patania
TagsLazioCalciomercatoAllan

ROMA- Sarri ci pensa. Allan alla Lazio è un’opzione da non scartare. Dai primi giorni di aprile il brasiliano spinge per essere liberato dall’Everton. I Toffies sono rimasti in Premier dopo aver rischiato a lungo. Un’eventuale retrocessione avrebbe creato condizioni differenti. L’Everton è uno dei club più ricchi d’Inghilterra e aveva acquistato il centrocampista ex Napoli nell’estate 2020 sborsando 28 milioni. Il contratto scade il 30 giugno 2023, non sarà semplice ottenere lo svincolo o abbassare quasi totalmente il prezzo. Anche l’ingaggio è elevato: 4 milioni. Allan ha 31 anni e tornerebbe a lavorare con il suo ex allenatore. Un triennale, sfruttando i benefici fiscali del Decreto Crescita, potrebbe consentire alla Lazio di avvicinarlo. Tutto dipenderà dalle strategie dell’Everton e dalla possibilità (o meno) di ottenere uno sconto a un anno dalla scadenza.

Le strategie della Lazio

Le strategie della Lazio potrebbero essere modificate in base al destino di Milinkovic. Lotito non esclude la conferma. Kezman, l’agente del gioiello serbo, è convinto di muoverlo durante l’estate e il giocatore avrebbe espresso una preferenza per la Serie A. La Juve si è allontanata e sta stringendo per il ritorno di Pogba. Il Manchester United, che lo aveva trattato nell’estate 2019, resta la traccia principale. Il Psg è un’altra pretendente, ma bisognerà capire chi prenderà il posto di Leonardo e (quasi certamente) di Pochettino. Sarri e Lotito resistono. Milinkovic ha un rapporto meraviglioso con la società. Vedremo sino a che punto le sue ambizioni e il senso del dovere non entreranno in collisione. Il contratto scade nel 2024. Questione di prezzo. Kezman ritiene non si possano superare i 65-70 milioni. Lotito potrebbe pretendere di più, 80 in partenza, per arrivare a quella cifra. «Non è in vendita» continua a ripetere, tenendo su il prezzo. La verità: al momento non ci sono offerte reali, solo interessamenti.

Lazio, sarà rivoluzione: tutti i giocatori in uscita
Guarda la gallery
Lazio, sarà rivoluzione: tutti i giocatori in uscita

Il piano per Romagnoli

E’ già stato preso Marcos Antonio, classe Duemila, centrocampista brasiliano dello Shakhtar Donetsk: costerà 9 milioni, è previsto il suo arrivo per le visite mediche verso fine settimana a Roma. Resteranno Basic e Cataldi. Alla Lazio, è ovvio, non dispiacerebbe trattenere Milinkovic. Magari finanziando il mercato attraverso altre cessioni. Luis Alberto, da tempo, vorrebbe rientrare in Spagna. Acerbi potrebbe tornare a lavorare con Inzaghi all’Inter oppure entrare nel mirino della Juve. Non è escluso che Pastorello, il suo agente, cerchi una soluzione all’estero. Il Tottenham di Conte cerca un difensore mancino e avrebbe puntato Bastoni. Anche Alessio Romagnoli potrebbe essere tentato dalla Premier. Sarri lo ha messo in cima alla lista dei rinforzi. Da Formello trapela ottimismo, si prevede un altro incontro con Enzo Raiola. Amici strettissimi del capitano del Milan non confermano, anzi il contrario: il suo passaggio alla Lazio resterebbe complicato e c’è un altro passaggio con Maldini e Massara nei prossimi giorni. Verrà formulata una controproposta al club rossonero per prolungare. Romagnoli deciderà nella prima settimana di giugno il suo futuro. Si moltiplicano le indiscrezioni legate a Victor Chust, 22 anni, difensore centrale cresciuto nel Real Madrid Castilla, nell’ultima stagione in prestito al Cadice (25 presenze): è in scadenza, vicinissimo alla Lazio.

La Lazio punta Carnesecchi

Mau è ancora a Roma. Ieri a Formello ha visto il ds Tare. Rapido colloquio. L’intesa con Lotito è già stata raggiunta. Il rinnovo del contratto, portando la scadenza dal 2023 al 2025, dovrebbe essere formalizzato a breve. Patric prolungherà sino al 2027. La priorità è relativa al portiere. La Lazio punta Marco Carnesecchi, 21 anni, di proprietà Atalanta, scadenza nel 2023. Per Mau è la prima scelta. Vicario dell’Empoli l’alternativa. Nelle prossime ore si ritroveranno a Coverciano per lo stage azzurro.


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Commenti