Mossa Provedel, c’è solo la Lazio

Il portiere non ha giocato l’amichevole con il Bochum e ha chiarito la sua scelta allo Spezia
Provedel, Spezia© Getty Images
4 min
Daniele Rindone
Tagsprovedel

INVIATO AD AURONZO - Pensa solo alla Lazio, giorno e notte, chi non lo farebbe? Ivan Provedel, 28 anni, una gavetta di carriera, ha l’occasione della vita e non vuole perderla. Lo ha detto allo Spezia, tutti sanno qual è la sua scelta e spera di essere accontentato. Provedel ieri pomeriggio non era in campo alla Raiffeisen Arena di Bressanone, lo Spezia ha perso 2-1 contro il Bochum, il portiere non ha partecipato all’amichevole. E’ in ballo il trasferimento in biancoceleste, lo assorbe. Ad Auronzo ieri giravano voci di chiusura imminente, al massimo entro oggi. Non sono arrivate conferme. Lotito ha offerto 2 milioni per Provedel, in scadenza nel 2023, non si spinge oltre i 3 milioni. Lo Spezia chiede 5-6 milioni, deve riconoscere il 50% dell’eventuale vendita all’Empoli. E’ stallo sul prezzo. La mossa di Provedel costringe lo Spezia ad una riflessione profonda, tenere un giocatore scontento o disilluso non è mai un affare. Al di là della trattativa con Lotito, il club ligure da giorni valuta papabili sostituti di Provedel (da Sirigu, svincolato, al prestito di Carnesecchi dell’Atalanta, che sarebbe pronto ad ottobre). Provedel è la scelta di Sarri, l’aveva individuato come secondo già nei mesi scorsi, quando aveva chiesto l’acquisto di Carnesecchi. Altre soluzioni per il momento sono solo ipotesi. Piace Terracciano della Fiorentina, non ci sono stati contatti. Già a marzo era stato proposto Silvestri dell’Udinese, valutato dal diesse Tare, è arrivato il no di Sarri. Se saltasse Provedel potrebbero essere presi in considerazione portieri da acquistare in prestito.  

Lazio, per sistemare l’indice di liquidità servono cessioni
Guarda il video
Lazio, per sistemare l’indice di liquidità servono cessioni

Lazio, le richieste di Sarri

Sarri chiede un centrocampista, Lotito ha già chiuso sei acquisti e Provedel sarebbe il settimo, si è svenato e non chiuderà altri colpi se non si concretizzeranno cessioni. Quella di Luis Alberto aprirebbe all’arrivo di Ilic del Verona, anche se tra Lotito e Setti (dopo gli acquisti di Casale e Cancellieri) ci sarebbe stata qualche frizione. Ilic resta l’obiettivo numero uno per Mau. E’ tornato di moda il nome di Vecino, ex Inter, allenato da Sarri all’Empoli, è svincolato, non ha ancora trovato squadra. Mau chiede anche un terzino sinistro, s’è scoperto che c’era l’idea di acquistarne uno di valore, ma solo in caso di cessione di Milinkovic, l’incasso sarebbe stato reinvestito anche per rinforzare la corsia mancina. C’è un mister X accanto a Emerson del Chelsea, obiettivo inseguito da Sarri già da un anno. Le soluzioni low cost portano sulle tracce di Valeri della Cremonese, 23 anni, laziale di nascita, i tifosi spingono per lui, è diventato una suggestione di mercato.  

Muriqi-Bruges

Va chiusa la cessione di Muriqi, priorità del mercato in uscita. Il Bruges l’aveva preso per 10 milioni più 2 di bonus salvo rispedirlo a Roma dopo averlo sottoposto alle visite mediche, sarebbe stata colpa del sovrappreso. Lotito minaccia causa alla Fifa, il club belga vorrebbe prenderlo in prestito, ipotesi respinta dai biancocelesti. Non sono esclusi nuovi contatti, si lavora di diplomazia. E Muriqi, allenandosi da solo, sta provando a ritrovare una forma consona. Dalla Spagna ieri sono rimbalzate voci di accordo con il Maiorca per 7,5 milioni più bonus, subito smentite. La Sampdoria invece ha fatto un sondaggio per Escalante

Lazio, due opzioni per il nuovo stadio
Guarda il video
Lazio, due opzioni per il nuovo stadio


Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.

Commenti