Lazio, da Milinkovic a Luis Alberto: la situazione del mercato in uscita

La cessione di Escalante non risolve tutti i problemi in casa biancoceleste: i nodi principali sono legati ad Acerbi e Akpa Akpro
Lazio, da Milinkovic a Luis Alberto: la situazione del mercato in uscita© Marco Rosi / Fotonotizia
2 min
Fabrizio Patania
TagsLazioCalciomercatoMilinkovic

ROMA - Escalante, ceduto in prestito con riscatto alla Cremonese, aiuta ma non risolve il mercato in uscita della Lazio. I nodi principali sono legati ad Acerbi e Akpa Akpro. Il difensore centrale, 34 anni, ha un contratto pesante (2,5 milioni) sino al 2025 e si è messo in attesa. Può essere una soluzione per Juve o Inter, ma solo al fotofinish delle trattative e con prezzi scontati. La pista del Monza non ha mai preso corpo realmente. Akpa ha estimatori in Ligue 1, la fila in Serie B e qualche club di A ha portato avanti dei sondaggi senza riscuotere il suo gradimento. Colloqui nelle ultime ore tra l’ivoriano e il suo agente. L’ingaggio da 900 mila euro netti non favorisce un trasferimento. Restano da monitorare i casi di Luis Alberto e Milinkovic. Lo spagnolo confidava in un ritorno al Siviglia. L’interesse c’è, ma il club andaluso non si è spinto oltre i 13-14 milioni più il cartellino di Oliver Torres (non interessa alla Lazio), ora ha tesserato Isco e sembra essersi ritirato. Kezman lavora da mesi per portare il suo gioiello serbo in Premier. Vedremo se il Manchester United prenderà Rabiot e porterà davvero un’offerta da 60 milioni a Formello per Milinkovic ipotizzata dai tabloid inglesi. Non ci sono conferme. Lotito, nei giorni scorsi, ha più volte ribadito di non averlo messo in vendita. Al momento non sembrano esserci le condizioni per un suo trasferimento, come Sarri spera, ma da qui al primo settembre non si possono escludere colpi di scena.

Il Manchester United ha pronta l'offerta per Milinkovic Savic
Guarda il video
Il Manchester United ha pronta l'offerta per Milinkovic Savic


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Commenti