Calciomercato Lazio, Greenwood in salita: c’è il Marsiglia sullo sfondo

Lotito continua a lavorare per l’arrivo di un big. Voci dall’Inghilterra mettono l’OM davanti ai biancocelesti
Daniele Rindone
4 min
Il colpo a effetto può produrre l’effetto opposto. Se Lotito riuscirà a centrare il colpo promozionale pensato per il suo ventennale da presidente potrà ostentarlo altrimenti ogni tentativo tornerà indietro volteggiando come un boomerang. Il presidente insiste per Greenwood, ma non ha rilanciato l’offerta di 20 milioni più 50% di rivendita futura. Il Mirror, tabloid inglese, ieri ha pubblicato la notizia di un presunto rilancio del Marsiglia, superiore ai 20 milioni. Ci sono notizie contrastanti, giovedì l’aumento dell’offerta dei francesi era smentito. Il Manchester entro domani comunicherà la lista dei convocati per il raduno di lunedì, aspetta notizie anche l’inglese. Se rimarrà fuori, tutti i club interessati inizieranno a fremere. Ad oggi il prezzo resta fissato a 30 milioni di sterline, circa 35 milioni di euro, e lo sconto non è contemplato. Il Manchester vuole scatenare un’asta, potrebbe dare il via solo per un’offerta da 28 milioni.  

Lazio su Stengs: ecco la mossa 

Il diesse Fabiani a giugno ha trattato Stengs, l’operazione comprendeva lo scambio con Isaksen, non c’è stato accordo sul conguaglio che la Lazio voleva ricevere a suo favore, lo stesso valeva per il Feyenoord. Stengs è rimasto in Olanda, aveva detto sì al trasferimento e quel sì è ancora valido. La riapertura per l’olandese vale come opzione di riserva in caso di fallimento definitivo dell’affare Greenwood, sempre più complicato. La Lazio ha sondato Gudmundsson del Genoa, ma il prezzo è 30 milioni e l’islandese è di nuovo coinvolto in un caso giudiziario per molestie sessuali. Il procedimento era stato archiviato, si è riaperto, rischia il processo. L’Inter ha raffreddato la pista, la Fiorentina è tornata all’assalto, aveva offerto 25 milioni a gennaio. Fabiani aveva incontrato Nani, diesse dell’Udinese, per sondare Samardzic. I friulani chiedono 22,5 milioni, il prezzo che era stato riconosciuto dall’Inter ad agosto, poi il trasferimento saltò per le commissioni. Non ci sono stati più contatti con l’Udinese e non risultano proposte presentate dal Fenerbahçe.  

Lazio, le ultime su Castellanos

In ballo resta la posizione di Castellanos, l’arrivo di un big spingerebbe ancora di più la società a cedere l’argentino. Da settimane si parla dell’offerta del City Group, che gestisce il mercato del Girona, per il Taty. In principio da 13 milioni, sarebbe salita a 15 più bonus. Anche qui ricostruzioni contrastanti. La Lazio chiede 20 per liberare l’attaccante. La cessione di Castellanos a 20 permetterebbe di centrare una plusvalenza, consentirebbe alla società di investire la cifra incassata. S’è riaperta anche per Bazdar del Partizan Belgrado, centravanti di 20 anni, si unirebbe a Noslin e Immobile. Fabiani aveva bloccato Dia a metà giugno, in prestito con obbligo di riscatto. Dia è sempre a Salerno, la società non è stata ceduta da Iervolino, spera sempre che la Lazio prenda il senegalese. Lo stesso Dia nei giorni scorsi ha pubblicato il post con cui la Lazio ha annunciato Tchaouna. Un messaggio sospetto. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA