Mercato Milan, caccia aperta al trequartista: la strategia di RedBird

La priorità assoluta è risolvere la questione dei contratti in scadenza di Maldini e Massara. Poi il club rossonero potrà dedicarsi a rinforzare il reparto centrale
Mercato Milan, caccia aperta al trequartista: la strategia di RedBird© AC Milan via Getty Images
4 min
Antonio Vitiello

MILANO - La priorità assoluta del Milan in questi ultimi giorni di giugno è risolvere la questione dei contratti in scadenza di Paolo Maldini e Frederic Massara. Il club rossonero entro questo weekend dovrebbe annunciare il prolungamento dei due dirigenti, per poi concentrarsi sul calciomercato con maggior vigore. Uno dei ruoli più delicati da migliorare è sicuramente la trequarti. In quella zona di campo nelle ultime ore sono riapparsi spifferi attorno a Paulo Dybala, che resta sempre in orbita Inter, ma per questione di costi non sembra essere un profilo attualmente raggiungibile dal Milan. Chi invece incarna a perfezione il prototipo di giocatore adatto al progetto Elliott e RedBird, è invece Charles De Ketelaere, giovane, forte e con un ingaggio contenuto. L’attuale proprietà non si è mai tirata indietro quando c’è stato bisogno d’investire su giocatori di prospettiva, mettendo sul piatto cifre importanti come per Leao o Tonali, e sarà anche la strategia che adotterà RedBird, l’altro fondo americano che presto avrà le quote di maggioranza del Milan (il closing entro settembre). Dunque per De Ketelaere c’è sicuramente gradimento da parte di tutta la società, specialmente per chi ritiene che la trequarti sia il vero reparto da irrobustire dopo la passata stagione e non vorrebbe investire risorse in altri reparti. 

Milan, Leao scatenato in auto
Guarda il video
Milan, Leao scatenato in auto

De Ketelaere, qualità per il Milan

Il talento belga del Club Brugge fa gola a parecchie società perché nonostante i 21 anni è già all’altezza di palcoscenici importanti. In Premier League ci sono squadre che lo stanno monitorando con frequenza, mentre in Italia è il Milan la squadra più interessata. Il suo ingaggio non sarebbe un ostacolo, piuttosto il costo del cartellino. I rossoneri non hanno risorse illimitate sul mercato, dovranno fare delle scelte ed è per questo che una parte del club caldeggia l’acquisizione di De Ketelaere, in modo da mettere le mani su un talento che può sbocciare definitivamente nel corso dei prossimi anni. Il belga fa già parte del giro della nazionale maggiore, con il Brugge ha segnato 14 gol e realizzato 7 assist in 31 presenze, dimostrando di essere migliorato anche sotto l’aspetto realizzativo rispetto agli inizi della carriera. Nel corso dei mesi ha avuto un’evoluzione più da attaccante, ma sulla trequarti si troverebbe a suo agio. Il club di appartenenza chiede più di 30 milioni e i rossoneri ci stanno pensando, ma prima devono risolvere altre questioni e poi si butteranno a capofitto sul giocatore. 

Mercato Milan, tutti i nomi

In questo momento di riflessione su De Ketelaere, sono stati proposti altri atleti sulla trequarti, anche con caratteristiche diverse. C’è anche il compagno di squadra Noa Lang che spinge per partire, vorrebbe cogliere l’occasione di sbarcare al Milan. La dirigenza rossonera lo vedrebbe più come esterno sinistro ma può essere adattato anche da centrale, mentre De Ketelaere sarebbe utile sia da numero dieci che sul versante destro. Oppure il giovane Traorè del Sassuolo. Per il 22enne ivoriano c’è stato un contatto tra i rossoneri e i suoi procuratori, ma non ancora una trattativa con il Sassuolo. Da qualche giorno Traorè è passato nella stessa agenzia che cura gli interessi di mister Pioli, Mirante e Messias, e potrebbe sfruttare i buoni rapporti con Maldini e Massara per cercare un accordo. Ma non è facile, perché i neroverdi per lasciarlo partire chiedono oltre trenta milioni di euro. 

Milan, ma che fa Tomori? L'inglese si improvvisa cantante
Guarda il video
Milan, ma che fa Tomori? L'inglese si improvvisa cantante

Commenti